Con un lungo messaggio postato sulla sua pagina Instagram, Ezio Greggio ricorda Giorgio “Gero” Cardarelli, l’attore che per 27 anni ha vestito i panni del Gabibbo. L’uomo è morto il 20 agosto 2017 dopo aver lottato a lungo contro il male che alla fine l’ha ucciso. Sono numerosi i personaggi della scuderia di Striscia la notizia che lo stanno ricordando in queste ore. Tra loro c’è Greggio, storico conduttore del Tg satirico che ha lavorato per anni accanto a Gero e che sui social gli ha dedicato un toccante messaggio

Ciao Gero. Che bella persona eri. Ti conoscevo dai tempi di "Quelli di Grock". Mi restano nella memoria una marea di aneddoti, battute, serate insieme . Ho davanti agli occhi il tuo stile inconfondibile dentro e fuori il guscio del Gabibbo. Fuori un omino minuto, spaurito. Dentro un omone, eri un grande. Il pupazzo rosso portato in vita da un bravo artista dell'espressione gestuale come te. Ma non eri solo un mimo: nelle tue movenze c'era oltre all'arte antica del gesto senza parola, anche la poesia del movimento e l'invenzione comunicativa. Tu dentro a quella seconda pelle, a quella stoffa rossa, eri il cuore e i muscoli del Gabibbo. Perfino quel faccione del pupazzone che apparentemente aveva una sola espressione, con i tuoi movimenti cambiava. Sorrideva, diventava dubbioso, si infervorava. Ti ricorderò sempre con quegli occhietti vispi, la camminata da film muto, la voce uscita da un cartoon. Vivevi in un'altra dimensione. Eri come un personaggio uscito da una fiaba di Walt Disney mentre camminavi nei corridoi di Striscia, con quel saccone sulle spalle grande almeno due volte te che dentro celava la tuta-Gabibbo. A Natale mi mancherà il tuo regalo, quei pupazzetti e quei quadretti che realizzavi con spugna colorata che rappresentavano la tua semplicità, la tua sensibilità, l'essere un eterno bambino. Addio Gero.

I ricordi di Michelle Hunziker e Antonio Ricci.

Anche la Hunziker ha ricordato Gero Caldarelli sui social. Come Greggio, Michelle lavora da anni a Striscia la notizia dove ha avuto la possibilità di conoscere da vicino il personaggio che reso celebre il Gabibbo. Addolorata, la donna ha affidato ai social il suo messaggio di cordoglio

È volato via anche il nostro Gero Caldarelli…era un uomo meraviglioso. Promuoveva i sogni, amava i bambini a tal punto che non si sarebbe mai manifestato a loro se non come il vero Gabibbo. Un grande lavoratore, un amico che ti diceva sempre che stava "alla grande". Era sempre felice e io so che lui avrebbe voluto che mettessi una sua foto da Gabibbo senza svelare il suo volto per non deludere i bimbi…ci mancherai tanto Gero…ti voglio bene.

A post shared by Ezio (@ezio_greggio) on

Anche Antonio Ricci, autore dello storico Tg satirico, ha voluto ricordare Caldarelli: “Gero è riuscito a dare a un pupazzo, che nasceva arrogante, grazia e poesia”.