Non si riesce ancora a placare il dolore per la morte di Gigi Proietti e in tarda serata, dopo la commemorazione spalmata sull'intera giornata, è arrivato anche il ricordo della figlia, Carlotta Proietti. "Ho pensato tanto a questo momento –  ha scritto su Instagram – l’ho sognato, ne sono stata terrorizzata. Un papà famoso vuol dire tante cose, tra queste non avere un’intimità perché quando esce la “notizia” si scatena lo “scoop”… tutte parole che col momento che vivi non c’entrano niente. Malgrado questo però, le vostre parole e tutti i messaggi che ci stanno arrivando corrispondono all’amore che tutti provavate per papà. Voglio dire grazie con tutto il cuore ad ognuno di voi e lo farò, piano piano. Il dolore è forte, ma sappiamo che non è solo nostro, questo lutto è di tutti. Papà ha vissuto per il suo pubblico e il vostro affetto lo dimostra. Grazie e ancora grazie per tutto questo amore". Cantante e figlia d'arte, Carlotta Proietti ha lavorato anche al fianco di suo padre in diverse occasioni, come quella del programma Tv del sabato sera Cavalli di battaglia. 

Roma ricorda a Gigi Proietti

Intanto la giornata del 2 novembre, quella in cui Proietti avrebbe compiuto 80 anni e la stessa in cui se n'è andato, si è chiusa con l'omaggio della città di Roma al suo grande artista. Dalle 19 una fotografia di Gigi Proietti è stata proiettata sulla facciata del Campidoglio e del Colosseo. "Ci mancherai", la scritta che accompagna lo scatto proiettato sul Campidoglio. Alla stessa ora i romani si sono affacciati dalle finestre e dai balconi per salutarlo con un lungo applauso. "Oggi il nostro cuore è colmo di dolore e di tristezza. Gli italiani e i romani hanno perso una parte della loro anima. Un grande artista che ha raccontato il nostro Paese con ironia e intelligenza. Il suo sorriso era sempre coinvolgente: era impossibile sottrarsi alla sua genialità", ha detto la sindaca della Capitale, Virginia Raggi, mostrandosi possibilista sull'eventualità che si possano organizzare eventi di commemorazione: "Iniziamo a rendere omaggio al maestro, ovviamente nei limiti del rispetto delle norme anti Covid, ma è una cosa che sentiamo di dover fare".

Funerali di Gigi Proietti, ipotesi chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo

Non è ufficiale, ma i funerali potrebbero essere ospitati nella Chiesa degli Artisti di Piazza del Popolo. Non è chiaro, però, se potrà esserci pubblico, vista l'imminente pubblicazione di un nuovo dpcm da parte del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per limitare i contagi da coronavirus. La camera ardente dovrebbe essere allestita al Campidoglio nella giornata di mercoledì. I funerali si celebreranno nella giornata di giovedì 5 novembre. Per evitare assembramenti, probabilmente la cerimonia funebre sarà raccontata con una diretta televisiva sui canali Rai.