La notizia della morte di Andrea Camilleri giunta in mattinata ha inevitabilmente segnato gli umori dell'opinione pubblica. Nel corso della mattinata sono tanti i ricordi provenienti da personaggi della politica, della cultura e del mondo dello spettacolo, che hanno voluto rendere omaggio alla memoria dello scrittore morto a 93 anni, dopo settimane di ricovero in ospedale.

Un messaggio di cordoglio ufficiale è arrivato anche dalla Rai, che attraverso il presidente Marcello Foa rende istituzionalmente omaggio "alla potenza creativa del grande scrittore Andrea Camilleri, che ha saputo avvincere milioni di lettori e conquistare, oltre i confini della letteratura attraverso il linguaggio della televisione, l’ammirazione di ancora più numerosi spettatori. Al maestro Camilleri va il saluto commosso di tutta la Rai e mio personale". 

Intanto non sono stati ancora comunicati i cambi di palinsesto per una programmazione speciale dedicata ad Andrea Camilleri. La comunicazione della Rai dovrebbe arrivare intorno all'orario di pranzo. Non c'è dubbio che la Rai si servirà dell'enorme quantità di materiale in archivio relativo ad Andrea Camilleri, dal teatro al Commissario Montalbano.

Al sopraggiungere della notizia della scomparsa di Andrea Camilleri, sono partite alcune sollecitazioni alla Rai per l'allestimento di una camera ardente nella sede principale per offrire a tutti la possibilità di dare un ultimo saluto ad Andrea Camilleri. "Sarebbe giusto e doveroso per la Rai, che da Andrea Camilleri e dal suo Montalbano ha avuto tantissimo, proporsi per ospitare la camera ardente del grande scrittore. Ha sedi centrali e prestigiose a Roma. L'Ad Salini dovrebbe valutare di prendere contatto con la famiglia", scrive l'onorevole Michele Anzaldi, membro della commissione di vigilanza Rai in quota Pd.

Anche in merito alla camera ardente, la Rai non ha fornito elementi precisi per capire in cosa consisterà l'omaggio ad Andrea Camilleri.