Foto da Repubblica.it
in foto: Foto da Repubblica.it

Addio a Maria Perego, l'autrice televisiva che nel 1959 ha creato il personaggio di Topo Gigio. La donna aveva 95 anni e proprio in questi mesi stava lavorando al ritorno di Topo Gigio su Rai YoYo, operazione revival che doveva prendere forma nel 2020. Ad annunciare la scomparsa di Maria Perego l'amministratore della Topo Gigio srl Alessandro Rossi, attraverso un comunicato: "La Signora è stata una eccezionale ambasciatrice della creatività italiana; Topo Gigio sembrava prendere vita dalle sue mani e con lei ha viaggiato nei paesi di tutto il mondo. È stata una infaticabile lavoratrice e fino alla fine ha lavorato su nuovi progetti, l'ultimo dei quali è la nuovissima serie a cartoni animati su Topo Gigio che verrà prossimamente trasmessa da Rai Yoyo. Ci mancherà moltissimo".

La carriera in Rai di Maria Perego

Nella sua carriera Maria Perego ha fuso le sue origini familiari con la passione per l'arte e il lavoro in televisione. In Rai dal 1954, ha vissuto un'era nella quale l'azienda viveva un momento di grande fermento creativo e grazie alla sua cultura familiare (era figlia di un marionettista), mista alle sue passione, introdusse una tecnica di introduzione che in Italia era sconosciuta, quella di sostituire i pupazzi ai disegni. Dopo il suo ingresso in Rai si è subito impegnata nel progetto della Tv dei ragazzi, uno spazio di grande rilevanza per la televisione dei primordi. Maria Perego non ha inventato solo Topo Gigio, tra le sue creazioni si ricorda anche Picchio Cannocchiale, altro personaggio molto amato dai bambini di quella generazione.

L'invenzione di Topo Gigio

Risale al 1961, però, la creazione che la consegna alla storia, ovvero quella del personaggio di Gigio, il topo ispirato a Mickey Mouse. A differenza di quanto dicono gli annali, che indicano il 1959 come anno di nascita del personaggio, è stata lei stessa a specificare in una dichiarazione che il primo vero Topo Gigio era da far risalire a due anni dopo. Il 1961 fu in effetti l'anno della prima apparizione di un pupazzo nel Carosello, striscia di rèclame pubblicitarie che ha fatto la storia della televisione italiana.

L'epopea di Topo Gigio

In quello stesso anno Topo Gigio è protagonista del film Le Avventure di Topo Gigiooltre al debutto del pupazzo sul Corriere dei Piccoli. L'epopea del personaggio sembra inarrestabile, vista la sua capacità di riuscire a raggiungere non solo il pubblico giovane, ma anche quello più adulto, affrontando temi non unicamente infantili. Non a caso Topo Gigio frutta grandi soddisfazioni in termini di vendite come peluche sul mercato, ma diviene anche un personaggio influente e una presenza fissa in molti programmi televisivi (accadrà in modo strutturale ne Lo Zecchino d'Oro), arrivando anche a condurre Canzonissima insieme a Cochi e Renato e Raffaella Carrà nel 1974, arrivando a duettare con giganti della musica internazionale come Frank Sinatra e Louis Armstrong.