C'è stato un tempo, negli anni 80-90, in cui le telenovelas sudamericane erano veri e propri cult anche in Italia, soprattutto per il pubblico femminile. La più riuscita delle produzioni dell'epoca, per il suo mix da feuilleton di passioni e avventure e una grande colonna sonora, resta forse "Cuore selvaggio" (1993), tornata improvvisamente a far parlare per la morte della sua protagonista Edith González. L'attrice messicana, una celebrità assoluta in patria, è morta il 13 giugno a soli 54 anni, sconfitta nella sua lunga battaglia contro un cancro ovarico che combatteva dal 2016. Per il pubblico italiano resterà sempre legata al personaggio della dolcissima ma intrepida Beatrice che ha interpretato proprio in "Cuore selvaggio", produzione che sembra essere colpita da una vera e propria maledizione: anche il co-protagonista Eduardo Palomo, è morto infatti prematuramente, a soli 41 anni. E non è tutto: il cast di "Cuore selvaggio" è stato letteralmente decimato da altri decessi, nei 25 anni successivi alla sua messa in onda.

La morte di Eduardo Palomo

La scomparsa di Edith González ha portato alla memoria dei fan il triste destino di Palomo, star popolarissima e sex symbol per la televisione messicana. Noto anche per "Huracán" e "Il prezzo di una vita", in "Cuore selvaggio" interpretava l'affascinante contrabbandiere dal cuore d'oro Juan del Diablo, doppiato nella versione italiana dalla voce suadente di Luca Ward. Attore in tv, cinema e teatro, ma anche cantante, era amatissimo in Italia, tanto che intervenne come ospite a Buona Domenica nel 1995. Palomo è scomparso a Los Angeles il 6 novembre 2003, stroncato da un attacco cardiaco. Si era trasferito negli Stati Uniti con la moglie Carina Ricco, attrice e cantante, e i due figli Fiona e Luca.

L'omicidio di Gerardo Hemmer

Come si diceva, non sono solo i due indimenticati protagonisti ad averci lasciato. Il caso più emblematico è quello del giovane Gerardo Hemmer, che interpretava Gioacchino ed è morto nel 1995 a soli 25 anni, in circostanze misteriose. All'epoca si parlò di una fuga di gas nel suo appartamento, ma nel 2017 una rivista messicana lanciò un clamoroso scoop che raccontava tutt'altra versione, che sarebbe stata tenuta nascosta da Televisa: Hemmer sarebbe stato assassinato da un dirigente della stessa emittente, di cui l'attore sarebbe stato amante. All'epoca della morte, il ragazzo stava recitando in "La paloma", che resta l'unica telenovela nella storia del Messico a essere stata interrotta prima del finale. Altri interpreti sono inoltre stati contraddistinti da destini simili a quelli dei due attori principali. Tra i membri del cast di "Cuore selvaggio" sono infatti morti anche Enrique Lizalde, ucciso da un cancro al fegato nel 2013 a 76 anni (era l'avvocato Nicola Manera) e Gonzalo Sánchez, ovvero il "Guercio". Di quest'ultimo, vittima di un infarto il 15 agosto 2018, fu proprio la González a dare il triste annuncio sui suoi social. In età avanzata, sono scomparsi anche Queta Carrasco (Prudencia) e Julio Monterde (frate Domingo).