24 Settembre 2014
00:00

Montalbano, la Regione Sicilia rilancia: finanziamento di 200mila euro

Il presidente Crocetta mantiene le promesse e la Regione vara il ddl “salva fiction”, che prevede finanziamenti ai prodotti audiovisivi realizzati sul territorio isolano. Non è stato fatto ad hoc per Montalbano, spiega l’assessore al Turismo, ma “un disegno di legge complessivo per valorizzare il territorio della Sicilia”.
A cura di A. P.

Carlo Degli Esposti avrà sicuramente centeato il punto muovendo la protesta della scorsa settimana, che attaccava la regione Sicilia, responsabile di non aver sostenuto le produzioni cinematografiche e televisive che hanno avuto ilmerito di valorizzare il territorio regionale. Logicamente, nella polemica c'erano le varie questioni di cui tenere conto, ad esempio che la polemica era nata anche a causa dei precedenti tra Rai e Regione per la questione della fiction Agrodolce, mai andata in onda. Fatto sta che Carlo degli Esposti aveva minacciato di portare altrove le avventure di Montalbano in altri luoghi, non essendo appoggiato dalla regione siciliana. Ma qualcosa si è mosso e lo si è percepito quest'oggi quando Crocetta ha incontrato la stampa a Palazzo d'Orleans, dove risiede la Regione Sicilia, così da presentare, congiuntamente all'assessorato del Turismo, rappresentato da Michela Stancheris quello che è il ddl potenzialmente in grado di risolvere la questione. Il ddl favorisce le produzioni audiovisive seriali, che operano e si impegnano costantemente sul territorio, attraverso un fondo di circa 200mila euro per ogni produzione che abbia carrattere ciclico e continuativo.

In cosa consiste il finanziamento?

Qualcuno crederà si tratti di un progetto ad hoc proprio in conseguenza alle proteste del produttore del Commissario Montalbano, ma l'assessore ci tiene a precisare non sia così e che la manovra sia invece strutturale: "Non è un progetto ad hoc per la fiction Montalbano, ma un disegno di legge complessivo per valorizzare il territorio della Sicilia." Condizioni essenziali per poter accedere al finanziamento sono quelle di aver lavorato sul territorio per più di tre anni, aver realizzato almeno il 51% delle riprese sul territorio regionale ed aver permesso l 50% delle maestranze di provenire dal territorio locale. Poi l'assessore tira in ballo in maniera diretta la produzione di Palomar:

Intendiamo favorire un ritorno in termini di turismo così come è stato nel caso della serie tv Montalbano e per i film della Film Commission. Abbiamo, inoltre, un bando aperto di un milione e mezzo di euro in assessorato che scadrà ad ottobre, al quale possono accedere sia la produzione di Montalbano sia chiunque abbia un'idea per una fiction.

Montalbano verso la Puglia, il produttore:
Montalbano verso la Puglia, il produttore: "La Regione Sicilia non dà un centesimo"
Rosario Crocetta:
Rosario Crocetta: "Montalbano? La Rai ci deve 25 milioni di euro"
Il Ministero dà 200mila euro al film con Belen:
Il Ministero dà 200mila euro al film con Belen: "È di interesse culturale"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni