10 Settembre 2010
07:59

Moana Pozzi su La7: miniserie scandalo sulla vita della pornostar

La pornostar Moana Pozzi è stata protagonista di una serie tv su La 7 che ha già suscitato la reazione sconcertata dei telespettatori. Ad interpretarla, Violante Placido.
A cura di Stefania Rocco
Moana Pozzi nella miniserie a lei dedicata

Violante Placido presta il volto, e non solo, a Moana Pozzi. L’attrice, figlia di Michele Placido alla Mostra del Cinema di Venezia per presentare il film su Vallanzasca, ha interpretato una serie tv in due puntate sulla vita della pornodiva più discussa al mondo, la cui immagine, dopo la morte, è rimasta sospesa nel mito.

La miniserie, andata in onda prima su Sky e in seguito su La 7, non ha raccolto i consensi del pubblico che non ha gradito la trasposizione artistica della vita dell’attrice. E, infatti, soprattutto il lavoro di Moana a destare scalpore, la disinvoltura con cui un’attrice di film hard, seppur molto famosa e rimpianta, viene raccontata sullo schermo. La vita della Pozzi viene inserita al centro dell’Italia di allora, con i suoi accesi moralisti e gli inni alla libertà sessuale.

Accanto alla figura dell’attrice, acquistano altrettanta rilevanza personaggio come Cicciolina, alias Ilona Staller, la più grande compagna di giochi di Moana, anch’essa attrice hard. A far loro da protettore e manager, Riccardo Schicchi, agente e curatore d’immagine molto conosciuto nell’ambito della cinematografia porno. La Pozzi viene raccontata sullo schermo come un’eroina moderna, una donna in gradi di sfidare e abbattere il perbenismo generale, imponendosi come la figura artefice di un profondo cambiamento nelle abitudini e nel costume italiani.

Stefania Rocco

Le Iene hot: Manuela Falorni, pornostar a 50 anni, il video
Le Iene hot: Manuela Falorni, pornostar a 50 anni, il video
Sexy Cora è morta: la pornostar perde la vita dopo un'operazione al seno
Sexy Cora è morta: la pornostar perde la vita dopo un'operazione al seno
Patrizia D'Addario: dopo Silvio Berlusconi solo minacce e aggressioni
Patrizia D'Addario: dopo Silvio Berlusconi solo minacce e aggressioni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni