26 Agosto 2013
22:15

Miss Italia sfrattata dalla tv: e se approdasse solo sul web?

“Per fortuna ci sono altri canali, c’è il web” ha dichiarato recentemente Patrizia Mirigliani. E se Miss Italia, dopo i no dai principali network televisivi, approdasse solo sul web?
A cura di Fabio Giuffrida

Miss Italia quest'anno non ha pace: Patrizia Mirigliani è rimasta sbigottita dalle dichiarazioni di Laura Boldrini che, come ha confessato in esclusiva a Fanpage.it, avrebbero destabilizzato la sua Azienda. Un anno per niente facile per il concorso di bellezza trasmesso da Rai 1 che è stato "sfrattato" dalla tv di stato e che è ancora in cerca di una rete televisiva che possa ospitarlo: escluse Sky e Mediaset, l'unica possibilità rimarrebbe La7 anche se, a sentire Enrico Mentana, Miss Italia non rispecchierebbe "l'identità di rete" costruita in tutti questi anni. A Il Fatto Quotidiano la Mirigliani non ha negato che sono tantissime le difficoltà dal momento che la Rai ha comunicato di non volere il suo concorso di bellezza solo alla fine di Aprile. Ma ecco la frase che potrebbe far pensare ad una formula "rivoluzionaria" di Miss Italia:

Per fortuna ci sono altri canali, c'è il web. Ce ne andiamo a Jesolo. Pronti a tornare l'anno prossimo.

Miss Italia sul web sarebbe una grande sorpresa, un esperimento, un tuffo nel vuoto che potrebbe dare buoni risultati. D'altronde se la tv dovesse chiudere davvero tutte le porte in faccia al gioiellino della Mirigliani, questa sarebbe l'unica soluzione. Nel frattempo il countdown del sito ufficiale di Miss Italia è alle battute finali: fra qualche giorno scopriremo quale sarà la location e sopratutto quale sarà la rete tv (o canale web) che trasmetterà in esclusiva l'evento.

Patrizia Mirigliani:
Patrizia Mirigliani: "Miss Italia si farà in tv, trattative quasi concluse" (VIDEO)
Miss Italia non si farà né su Canale 5 né sulle tv locali
Miss Italia non si farà né su Canale 5 né sulle tv locali
Miss Italia 2013, la Lucarelli:
Miss Italia 2013, la Lucarelli: "Verso La7 con Sergio Castellitto alla conduzione"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni