Milena Vukotic è tra le concorrenti più amate di ‘Ballando con le stelle 2019‘. Ha 84 anni ma eleganza e grinta da vendere. L'attrice si è raccontata in una lunga intervista rilasciata a Corriere.it. Ha parlato del personaggio di Pina Fantozzi, della bellezza riscoperta e dei sogni che ancora intende realizzare per coronare una carriera già brillante.

L'affetto per il personaggio di Pina Fantozzi

Milena Vukotic ha spiegato che sin da subito le è stato chiaro che il personaggio di Pina Fantozzi aveva le potenzialità per dare una svolta alla sua carriera. La certezza le derivava dal reputare Paolo Villaggio un genio: "Aveva creato degli archetipi. All’inizio, mi aveva detto: dimenticati ogni velleità, ormai siamo dei clown. E ho aderito, sono molto disciplinata. Se mi sono pentita? Mai, anche perché quella è una maschera universale. Ho cercato di sviluppare tutte le sue possibili sfumature. Penso di averlo fatto. Al punto che un giorno, invitata a colazione a casa di Paolo, dopo aver aperto la porta, la colf disse: signora, è arrivata la moglie di suo marito. Paolo rise molto, ci volevamo bene".

Essere belle a 84 anni

È stato chiesto all'attrice che effetto le faccia sentirsi dire a 84 anni di essere bella. Milena Vukotic ha spiegato che la cosa le strappa un sorriso. Ama festeggiare la vita: "Mi fa sorridere. L’età c’è, ma è bello festeggiare l’essere in vita. Riguardo al fisico, penso sia la danza ad avermi aiutata, chissà. Mi tengo stretta queste belle parole". Dunque, ha ribadito di non avere rimpianti. Se avesse la possibilità di tornare indietro farebbe tutto ciò che ha fatto fino a oggi: "Fellini mi diede un consiglio che per me resta importante: nei limiti della decenza, bisogna fare tutto".

I sogni nel cassetto di Milena Vukotic

Nel corso della sua brillante carriera, Milena Vukotic ha lavorato con grandi nomi del cinema italiano, da Ettore Scola a Mario Monicelli, passando per Bernardo Bertolucci e Dino Risi. L'attrice ha svelato i sogni che le piacerebbe ancora realizzare: "Sono stata fortunata, senza dubbio. Ora mi piacerebbe farlo per Gianni Amelio, Nanni Moretti, Alice Rohrwacher. E Sorrentino, certo, ma ammetterlo è un po’ imbarazzante perché in passato mi aveva cercata…poi non siamo riusciti…vedremo".