Michelle Hunziker è la grande protagonista della puntata odierna di "Mattino Cinque". Divertente, solare e dotata di grande autoironia, da più di vent'anni ci tiene compagnia in televisione. Con lei, adesso c'è anche Aurora Ramazzotti, lanciata verso un radioso futuro proprio sulle orme di mamma Michelle (guarda anche la nostra intervista ad Aurora Ramazzotti). Si parla di lei e del suo nuovo brand di bellezza, ma si parla anche di Tomaso Trussardi e delle figlie avute con lui, Sole e Celeste.

La privacy dei figli di Michelle Hunziker

In studio con Federica Panicucci, Michelle Hunziker affronta il problema dei minori pubblicati sui social media e sui giornali. "Una utopia" anche se la legge sulla privacy è "sacrosanta e giusta". In studio, racconta un aneddoto legato ad Aurora Ramazzotti.

Penso che nel 2018 viviamo in un contesto e in una vita che, nonostante la legge giusta di "pixellare" i bambini, sia un po' una utopia. Aurora, a un certo punto dopo essere stata pixellata per tutta la sua esistenza, a 16 anni mi fa: "Mamma, sono stufa di non avere un volto, fai qualcosa". È una tutela che noi abbiamo fatto all'epoca, e abbiamo fatto bene. Ma farlo anche oggi è una utopia.

Michelle Hunziker e Sanremo 2019

A "Scherzi a parte", abbiamo visto Aurora Ramazzotti fare un mezzo spoiler sul possibile ritorno alla conduzione di Sanremo 2019. Per l'opinione pubblica, il bis di Michelle Hunziker sembra scontato, anche se la simpatica showgirl svizzera non conferma e non smentisce.

Credetemi, io di Sanremo non ne so ancora niente. Ma lo farei volentieri perché per me è la festa più bella d'Italia, è la festa della musica e se dovessero chiamarmi, io ci sono. L'anno scorso è stato benedetto, partito così understatement ed è stata una sorpresa. Quest'anno sarà un po' più difficile.

L'amore con Tomaso Trussardi

Spazio anche al rapporto con Tomaso Trussardi, che va a gonfie vele. Per Michelle è "uno di quelli che ti apre ancora la portiera della macchina". Un uomo d'altri tempi, un rapporto forte che in otto anni ha saputo costruire una famiglia solida.

Tutte le volte mi veniva a prendere, e quando mi riaccompagnava mi dava un bacino sulla guancia e diceva ‘a domani'! Siamo durati così 3 mesi, non ne potevo più! Allora una volta ho deciso che me lo volevo limonare e l’ho invitato in una casa che avevo a Roma, abbiamo mangiato la pizza, bevuto vino e visto 2 film di fila…E ancora niente! Alla fine ho preso e l’ho limonato io!