555 CONDIVISIONI
25 Marzo 2017
22:52

“Mi vergognavo di avere un fratello invalido”, la lettera di Andreas commuove il pubblico

La lettera di Andreas Muller nel momento Questo sono io ad Amici 2017 commuove il pubblico e riporta l’atmosfera di C’è posta per te. Maria De Filippi è la narratrice di storia preferita della tv.
555 CONDIVISIONI

La lettera di Andreas Muller, letta per il nuovo momento di sfida dal titolo Questo sono io, ha commosso il pubblico di Amici 2017 e riportato immediatamente l'atmosfera tipica di C'è posta per te. Storie, lette dalla narratrice più amata della tv, Maria De Filippi. La reazione di Ermal Meta, che si è rifiutato di votare dato l'argomento molto delicato e vicino a lui, ha unito in un unico sentimento chi ha assistito a questo delicato flusso di coscienza:

Sono cresciuto e mi sono mancate tante cose. Da piccolo vedevo i miei genitori litigare, quelli dei miei amici si baciavano. Crescevo e mi chiudevo in me stesso. Mio fratello Daniel cresceva e mi vergognavo di lui. Mi vergognavo di avere un fratello invalido. Gli rispondevo male, ma lui voleva solo il mio affetto. Nelle lettere di Natale scrivevo che volevo che i miei genitori non litigassero e che volevo bene a mio fratello ma a lui non riuscivo mai a dirlo. Ho sempre sperato che Daniel crescendo guarisse ma non è stato così. Sono diventato un vandalo, uscivo, bevevo. Ero invidioso delle famiglie serene. Mio padre era fuori per lavoro e mio fratello peggiorava. Daniel mi chiedeva mille volte di ballare. Ho iniziato e non ho mai smesso. Mi rimanevano dentro, però, le mie paure. Sono sempre stato insicuro, visto la mia vita schifosa non pensavo di essere destinato a qualcosa di grande. Vedevo mia madre piangere, girare mezza Italia per aiutare Daniel. Ora le cose sono cambiate. Da quando ballando ho iniziato ad ottenere dei risultati, le persone mi abbracciavano e mi facevano sentire fiero di me. Io amo gli abbracci. Daniel mi diceva sempre ‘Sei un campione, spacca per me'. Quando sono entrato ad Amici la mia famiglia sembrava illuminata da una luce speciale, poi l'infortunio e tutto è tornato come prima. Poi sono tornato ad Amici e ho paura, ma amo l'amore, la mia famiglia, voglio vincere, per mia madre, per Daniel, per me. Spero che nel serale si legga nei miei occhi chi sono veramente. Spero fuori da qui, di trovare delle risposte per me e per la mia famiglia. Sono un ragazzo pauroso ma anche forte, perché, nonostante tutto sono ancora in piedi.

Shady: "Sono fatta di carta velina"

Shady invece ha voluto cacciare fuori le sue fragilità e raccontarsi senza riserve prima della sua esibizione:

A volte sono paurosa, ho paura delle malattie. Adoro la musica e il cioccolato, sono una chiacchierona ma amo il silenzio. Amo pattinare, sono una frignona e mi sta bene così. Sono disordinata. Mi piacerebbe provare tutti i mestieri, tutti i cibi, tutte le religioni, per capire chi sono. Sono una ragazza di 22 anni che ha avuto la fortuna di avere una passione travolgente come quella per la musica. Chi mi conosce si accorge che sono fatta di carta velina. Mia madre è una leonessa, a lei non interessa che io diventi una cantante di successo, ma la mia felicità.

555 CONDIVISIONI
Andreas Muller sulla vittoria ad Amici:
Andreas Muller sulla vittoria ad Amici: "La dedico a mio fratello invalido che non può ballare"
Andreas Muller:
Andreas Muller: "Bevevo, ero un vandalo, mi vergognavo di mio fratello disabile, poi la rinascita"
"Devi, è tua": Andreas Muller al fratello che gli ha chiesto di tenere la coppa di ‘Amici’
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni