“Ahi, ahi, ahi signora Longari” è, tra le tante frasi con le quali verrà ricordato Mike Bongiorno, la più nota, memorabile. Una frase che rimarrà nella storia, pur non essendo stata mai pronunciata. Coprotagonista del siparietto Giuliana Longari, all’epoca concorrente di Rischiatutto e campionessa indiscussa fino al giorno di ‘quella' frase' presunta. L'anno è il 1970 e la partecipante ha già conquistato undici vittorie, ma rischia il titolo. Cosa che accadde poco prima della pronuncia di quella frase, “Lei mi cade sull’uccello“, che il presentatore dirà alla Longari, dopo un errore su una risposta sull’ornitologia.

Frase inevitabilmente tornata al centro dei riflettori anche al Maurizio Costanzo Show – Allegria, il tributo a Mike Bongiorno che Canale 5 ha trasmesso il 5 settembre, a pochi giorni dal decennale per la scomparsa di Mike Bongiorno. Condotto da Gerry Scotti e con un folto parterre di ospiti, composto da amici e colleghi di Mike Bongiorno, ha ospitato anche Giuliana Longari, la quale ha ribadito, come aveva già precisato tempo fa, che la più celebre delle gaffe di Bongiorno sia in realtà il frutto di una fake news. Per quanto la battuta sia stata davvero pronunciata dal conduttore, la cosa è accaduta in un altro contesto. La signora Longari non ha dubbi nel ricordare quel momento:

Quel Mike Bongiorno non avrebbe mai e poi mai potuto pronunciare una frase del genere. Per vari motivi: intanto perché era persona estremamente educato, poi perché la sola gaffe fatta fu quella di Paolo VI (pronunciato come Paolo Vi, ndr). Io mi sono trovata protagonista di questa cosa divenuta una specie di tormentone, che mi ha perseguitato e che ho per fortuna superato. Il tormentone è stato prima quello della frase stessa, e poi chiedersi se sia vero o no che l'abbia detto. Lo dico una volta per tutte: non è vero.