video suggerito
video suggerito

Mediaset rinuncia ad “Italia’s Got Talent 6”: “Triplicati i costi per puntata”

In un lungo comunicato stampa, Mediaset dichiara di aver rinunciato alla sesta edizione di “Italia’s Got Talent” perché sono state imposte condizioni “inaccettabili”. Annuncia, poi, l’arrivo di un nuovo programma.
A cura di Daniela Seclì
27 CONDIVISIONI
Immagine

Con un comunicato stampa diramato alle ore 19:22, Mediaset annuncia che non verrà rinnovato il format di "Italia's Got Talent". Secondo quanto riportato, Mediaset ha deciso di respingere delle condizioni che le sono apparse inaccettabili. Non è stato, dunque, rinnovato il contratto con Fremantle Media per l’utilizzo del format internazionale. Alla quinta edizione, che come sempre ha registrato grandi consensi, non ne seguirà una sesta. Almeno non su Canale 5.

I motivi della rinuncia. Sempre secondo quanto si legge nel comunicato, il detentore dei diritti "pretendeva di triplicare il costo a puntata del programma senza alcuna motivazione razionale". L'Ufficio Stampa Mediaset ha tenuto a precisare che l’impianto artistico e produttivo che ha permesso il successo della trasmissione è stato creato da Mediaset e Fascino fin dall’esordio. Ritiene, inoltre, di aver subito una scorrettezza:

"Resta il fatto che riteniamo fortemente scorretto l’espediente di far lanciare un prodotto da una tv generalista che lo ha costruito e ci ha investito per anni rendendolo il successo che è, e poi al momento del rinnovo pretendere cifre astronomiche per far pagare il valore a chi quel valore ha creato."

Mediaset, comunque, non ha intenzione di starsene a guardare. È già in programmazione la creazione di un programma autonomo che presenti caratteristiche affini. Il comunicato, infatti, si conclude dicendo:

 "Se altri sono disposti ad accettare condizioni capestro pur di sottrarre un successo al grande pubblico della tv gratuita, si accomodino. Mediaset procederà sulla propria strada."

27 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views