Matteo Salvini ha realizzato una lunga diretta su Facebook. Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro dell'Interno ha colto l'occasione per rimarcare che la sua giornata è dedicata agli interessi degli italiani: "Che fa Salvini? Dov'è Salvini? Sveglia Salvini. Amici miei, faccio quello che fanno tanti italiani, ho dormito quattro ore stanotte, sono orgoglioso del mestiere che faccio. Qualcuno poi critica". Così, ha fatto un paragone tra il suo stipendio e quello di Fabio Fazio.

Il paragone con il conduttore di Rai1

Matteo Salvini ha detto di non avere intenzione di fare polemica perché in fondo il conduttore di Rai1 gli starebbe anche simpatico. Tuttavia, lo ha citato come termine di paragone, parlando di stipendi percepiti. Il Ministro dell'Interno ritiene che Fabio Fazio guadagni in un mese ciò che lui guadagna in un anno:

"Pensate che ho fatto due conti, così a spanne, senza nessuna invidia o gelosia. Non voglio prendermela con nessuno, anzi, mi è pure simpatico Fabio Fazio, anche perché era amico ed estimatore di Fabrizio De André come me. Fabio Fazio probabilmente, anzi sicuramente, guadagna in un mese quello che il Ministro dell'Interno guadagna forse in un anno. Un mese per andare a fare lo show in televisione, un anno per fare il Ministro che si occupa della sicurezza di 60 milioni di persone. Non farei mai cambio per nulla al mondo. Faccio il mestiere più bello del mondo. Sono fortunato, sono felice, sono orgoglioso del vostro sostegno e dei risultati che con i miei limiti riesco a ottenere. Non mi interessano i quattrini, li lascio volentieri ad altri per fare show televisivi, però il rispetto lo chiedo".

Quanto guadagna Fabio Fazio: lo stipendio del conduttore

In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, a settembre del 2017, fu lo stesso Fabio Fazio a parlare del suo stipendio. Il conduttore svelò quanto guadagna. Ecco le sue dichiarazioni: "Due milioni e 240 mila euro l’anno, per quattro anni. Il totale fa 8 milioni 960.000; ma, non si sa perché, tutti i giornali hanno scritto 11 milioni e 200 […] Sì, è una cifra molto importante. Io ho naturalmente applicato lo sconto che mi ha chiesto la Rai. […] E il programma è pressoché interamente ripagato dalla pubblicità. Come ha detto il dg, l’azienda risparmia".