59 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Matteo Cambi, dalla Guru al baratro della droga: “Sono contento di essere vivo”

Nei primi anni 2000 aveva creato un impero con la Guru, fatturando circa 100 milioni di euro all’anno. Poi la droga, gli eccessi e il fallimento. Oggi Matteo Cambi prova a ripartire dall’inizio, un libro e, forse, L’Isola dei Famosi.
A cura di A. P.
59 CONDIVISIONI
Immagine

Aveva creato uno dei marchi d'abbigliamento più celebri dei primi anni duemila, era diventato un personaggio pubblico, amico dei vip, capace di creare un impero e conun tenore di vita altissimo, probabilmente troppo alto. Dopo i guai con la droga e quelli giudiziari, che portarono lui, sua madre ed il compagno della madre all'arresto nel 2008. Oggi Matteo Cambi è un uomo nuovo, diverso, dopo essere stato ai servizi sociali sta iniziando una nuova vita, che contempla un libro con la sua storia scritto con Gabriele Parpiglia e il quasi certo approdo alla nuova edizione dell'Isola dei Famosi. A Silvia Toffanin a Verissimo ha raccontato del suo rapporto con la droga e gli eccessi: "Se potessi tornare indietro – ha detto – cercherei di non fare arrestare mia madre e arrecare dolore alle persone più care a me. Ad oggi posso solo dire di essere contento di essere vivo". In quegli anni Cambi non aveva limiti:

Ho iniziato tutto con i soldi che mi aveva lasciato mio padre, circa 700 milioni di lire. Sono arrivato a fatturare 100 milioni di euro all'anno, vivevo tra soldi, vizi, follie e questa cosa ha pesato molto anche sull'azienda. In quegli anni ho vissuto in maniera folle, non avevo più il valore del denaro, avevo perso completamente il controllo, riuscivo anche a spendere 200mila euro in un week end e oramai, insieme alla cocaina, la spesa eraun'altra droga.

Non c'era un freno, qualunque cosa facesse: "Ero un drogato a tutti gli effetti, era un abuso di quasi dieci grammi al giorno e quindi, nell'ultimo periodo, soprattutto quando l'azienda ha iniziato ad avere i primi problemi e ho capito che era in fase di declino, ne facevo uso e la cosa mi ha fatto affondare in maniera totale". Il racconto dei problemi giudiziari inizia dal giorno del suo arresto:

L'11 luglio 2008 dopo tre giorni dalla mia dichiarazione di fallimento vengo arrestato dalla Guardia di Finanza. Stavo andando al mare ma mi chiamò mia madre dicendodmi di tornare a casa per una visita della Gdf. Il momento più difficile è stato quando mi hanno annunciato che ci avrebbero arrestati tutti e tre, me, mia madre e il compagno e soprattutto il doverlo comunicare a loro. Questa è una cosa che non mi perdonerò mai, aver arrecato loro un danno economico e aver privato loro della libertà.

Lele Mora, Fabrizio Corona, calciatori e personaggi del mondo dello spettacolo, che sono tutti spariti dopo i problemi ed il fallimento della Guru: "Dei tanti amici che credevo di avere non mi è rimasto nessuno. Credevo di avere degli amici, ma non è stato così. Di quei tempi non rimpiango nulla, di certo mi manca la mia azienda e la consapvolezza che avessi fatto qualcosa di importante. Oggi collaboro ancora con loro, è stata acquistata da una multinazionale indiana. Mi scuso con mia figlia per quello che è successo, solo oggi mi rendo conto delle mie mancanze". E oggi che vuole fare della sua vita Matteo Cambi?

Oggi sono sostanzialmente felice, tranquillo, in alcuni momenti mi abbatto, ma sto ripartendo. Oggi mi preoccupo della famiglia e del mio lavoro, cerco di ricostruire la mia serenità e quella dei miei cari. E' una possibilità che sarò all'Isola dei Famosi.

59 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views