Nel corso dell’odierna puntata di Vieni da me, il contenitore del daytime condotto da Caterina Balivo, Massimo Bernardini si è sottoposto all’intervista della cassettiera. Il conduttore, che da quasi vent’anni è al timone di Tv Talk ha parlato dello scontro avvenuto su Twitter la scorsa estate con la cantante Laura Pausini, quando l'artista si è esibita sul palco del Wind Music Awards.

Il commento della discordia di Bernardini

La performance di Laura Pausini non è stata, ai tempi, particolarmente apprezzata dal giornalista Massimo Bernardini, che attraverso un messaggio Twitter ha commentato la sua esibizione  invitandola ad assumere atteggiamenti più consoni alla sua età: "Adoro Laura Pausini, la stimo come musicista e cantante, ma la sua ansia di sembrare up to date a tutti i costi a metà dei quaranta mi delude. È tempo di maturità, di dischi importanti senza compromessi, di cover immortaliamo. Basta ammiccamenti, sei una signora". Un commento che non ha di certo lasciato indifferente la romagnola, che ha prontamente controbattuto: "Che vergogna leggere una frase del genere da un uomo. Io sono così Massimo. Lo sono in casa come in tv. Canto frasi leggere come più profonde e mature. Mi vesto come una donna di qualsiasi età deve fare, perché è libera di farlo. Senza ammiccamenti. Trovo ingiusto questo commento".

Arrivano le pubbliche scuse a Laura Pausini

La padrona di casa Caterina Balivo è ritornata sull'argomento e Massimo Bernardini ha tenuto a precisare alcune cose, porgendo le sue pubbliche scuse a Laura Pausini e cogliendo anche l'occasione per darle qualche suggerimento artistico:

Io neanche mi ero accorto di come era vestita la Pausini quella sera, non ha capito niente di quel tweet, parlavo della canzone da quattro soldi che stava interpretando in quell’occasione e che ahimè ha cantato quest’estate. Non dovrebbe seguire i gusti più bassi del pubblico, ma dimostrare che potrebbe fare di più, l’ho vista fare cose incredibili con Phil Collins. Forse avrei dovuto mandarle un messaggio in privato. Scusami Laura, quella sera parlavo della tua musica. Secondo me comunque è venuto il momento di fare cose migliori per la tua carriera, te lo dico in amicizia.