Massimiliano Morra ha scelto Fanpage.it per parlare del suo personaggio Vito Calabrese, protagonista della fiction Mediaset "Baciamo le mani" (qui le anticipazioni della prossima puntata) che sta riscontrando ampi consensi nella prima serata di Canale 5, confermando ancora una volta che Sabrina Ferilli e Virna Lisi sono due garanzie di successo per la rete. Morra, giovanissimo attore, lo avete già visto di recente in "Pupetta – Il coraggio e la passione" al fianco di Manuela Arcuri, adesso invece riveste i panni di Vito Calabrese, un "buono travestito da cattivo" come lo definisce lui, ovvero un uomo diviso tra l'amore per Felicita e il rispetto per il boss Gillo Draghi, un uomo che lavora controvoglia al servizio della mafia ma che, come ha confermato ai nostri microfoni, presto riserverà una grande sorpresa, un colpo di scena. In fondo Vito Calabrese e l'attore che lo interpreta non sono poi così diversi visto che Morra si rispecchia in lui perché "è passionale, romantico e buono". E sul successo di Baciamo le mani l'attore ha le idee chiare:

Non mi aspettavo tutto questo successo perché era un esperimento. Invece è piaciuta molto e per questo, anche se al momento non c'è niente di concreto, si parla già di una probabile seconda serie […] Per la prima stagione abbiamo impiegato 6-7 mesi girando tra l'Italia, a Roma, e la Bulgaria, esattamente a Sòfia.

L'aspetto fisico l'ha aiutato tantissimo – ha ammesso nel corso dell'intervista – per poter sfondare nel mondo dello spettacolo. Una bellezza, però, solo come "biglietto da visita" perché quello che conta veramente è il talento e soprattutto lo studio. E a proposito di determinazione e passione, Morra presto intende laurearsi in Medicina e Chirurgia dal momento che gli mancano appena quattro materie; eppure il suo primo grande amore rimangono le fiction (al momento infatti sta girando un'altra serie tv Mediaset in onda dal 2014 e dal titolo provvisorio "Furore"). Infine, sul fatto che possa essere lui l'erede naturale di Gabriel Garko, replica così:

Gabriel è un campione di ascolti, lui è l'attore più amato d'Italia in questo momento. Essere accostato a lui mi inorgoglisce ma credo che non bisogna emulare o inseguire qualcuno, io devo pensare a me stesso, a Massimiliano Morra.