Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini su Rai1, uno a poche ore di distanza dall'altra. In una sola giornata televisiva, una delle coppie più seguite, oltre che più riservate del gossip italiano si è materializzata sul piccolo schermo, con tanto di dichiarazioni d'amore esplicite. L'allenatore della Juventus è stato ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa e non si è tirato indietro dal commentare la sua relazione con la Angiolini, non lesinando ironia quando il conduttore gli ha chiesto se e quando si sarebbero sposati: "Lo abbiamo già fatto", ha detto inizialmente. Per poi tornare serio e continuare così:

 Non ci siamo ancora sposati, ma ci siamo sposati quando ci siamo visti. Ambra è una donna eccezionale

Parole che fanno da eco a quanto la compagna aveva detto nel pomeriggio, ospite del salotto di Domenica In con Mara Venier, descrivendo così il tecnico livornese: "Lui è una persona che mi ha insegnato tanto. Ora credo di nuovo nell’amore e nel futuro. Mi insegna a stare tranquilla sul lavoro, a non fare sfuriate perché sono troppo passionale. Poi, sorride da Dio e sono due anni che rido".

Il battibecco con Lele Adani

Oltre ai fatti di gossip, Allegri si è raccontato sotto diversi aspetti ed ha voluto affrontare anche il tema del suo https://calcio.fanpage.it/allegri-litiga-con-adani-sta-zitto-poi-prende-e-se-ne-va-via/litigio con Lele Adani, avvenuto ieri sera mentre era ospite di Sky nel dopo partita di Inter-Juventus: "Dopo una partita è normale che debba rispondere alle domande – ha ammesso Massimiliano Allegri – ma io ne faccio anzitutto una questione di rispetto. Sorbirmi ramanzine su cosa si deve fare, no… sono umano. Spiegarmi anche quello che devo fare no. Le critiche fanno parte del lavoro e sono anche costruttive, posso piacere o meno, ma discutere del lavoro altrui quando uno non è ferrato non mi sta bene". L'alterco con Adani è stato molto acceso ed ha riguardato un tema spesso affrontato dal tecnico cella Juve, ovvero le scuole di pensiero relative alle varie filosofie calcistiche: giocare bene aiuta a vincere, oppure no?