Uno dei valori inestimabili di format come Italia's Got Talent, ma in generale dei talent tutti, è riuscire a mettere in evidenza storie di grande umanità, oltre che artistiche, che probabilmente mai sarebbero emerse in televisione senza quella valvola di sfogo. La televisione italiana annovera tantissimi casi in cui alcuni concorrenti dei più svariati programmi hanno sorpreso e commosso la giuria superando i più grandi ostacoli e mostrando che dal superamento delle difficoltà possano che nascere delle cose straordinarie. Una dimostrazione si è avuta nella puntata di questa sera di Italia's Got Talent, in cui Martina è riuscita nella mirabile impresa di far piangere Claudio Bisio, Nina Zilli e Frank Matano, senza escludere Luciana Littizzetto, anche lei provata.

La storia di Martina comincia da un silenzio sul palco, che inizialmente mette i quattro giudici in leggero imbarazzo. E' la Littizzetto a esordire chiedendole se ci sia qualcosa che debbano sapere. Martina ha problemi di udito, che è tuttavia riuscita a superare imparando a leggere i labiali delle persone e percependo solo alcune frequenze di suono. Questo l'ha aiutata a condurre una vita normale: "Per me questo non è un problema, riesco a seguire comunque la mia passione, sono fidanzata e ho un lavoro," dice Martina sul palco e la Littizzetto le fa eco aggiungendo che neanche per loro la cosa comporti un problema.

La cosa che più sorprende è che la passione che Martina porta sul palco è quella della danza, il che potrebbe sembrare impensabile e invece non lo è. Martina comincia a ballare e dimostra un'impressionante leggiadria, una grazia tale da commuovere, ovviamente, i giudici seduti davanti a lei. Bisio è inizialmente senza parole e le dice: "Non me ne frega niente che tu non senti, mi avresti fatto emozionare a prescindere da questa cosa: grazie". Nina Zilli: "Credo che tu abbia la forza d'animo di un esercito, non piangevo dal 1929". E Matano chiude a modo suo: "Mannaggia a te Martina, mi hai fatto un poco emozionare".