28 Gennaio 2017
17:52

Mariano Di Vaio: “Guadagno cifre che quando facevo il cameriere non immaginavo neanche”

A ‘Verissimo’, Mariano Di Vaio ha parlato del suo lavoro e si è commosso vedendo le immagini del matrimonio con Eleonora Brunacci.
A cura di Daniela Seclì

Mariano Di Vaio è stato ospite della puntata di ‘Verissimo‘ trasmessa sabato 28 gennaio. Il giovane ha raccontato gli anni della sua infanzia:

"Da bambino ero un monello. A 18 anni sono scappato di casa per studiare recitazione. I miei mi hanno detto ‘Arrangiati'. Andai a Londra a studiare inglese, per poi andare a New York a studiare recitazione. A New York è stato un bellissimo periodo, anche se vivevo con 3 dollari al giorno. Ero senza una lira e in cerca di fortuna. A New York ho scoperto i blog. Quando sono tornato in Italia, ho pensato di aprirne uno di cinema e moda, che era ciò che mi interessava. Creai un blog e lo chiamai con il mio nome. Vedevo le persone interessate più al mio outfit e quindi ho cercato di dare loro contenuti migliori".

Ha spiegato che fino agli anni delle medie, era terribilmente timido:

"Alle medie ero timido e non stringevo grandi rapporti, poi sono andato alle superiori e lì mi sono sbloccato. Facevo i graffiti, mi esprimevo con quello. Avevo 15 – 16 anni. Il mio nome era Neos. Mia madre lo sapeva e litigavamo, da un lato mi capiva perché lei dipingeva, ma il fatto di farlo di nascosto non lo condivideva. Oggi è felice di quello che faccio e della persona che sono diventato. Nonostante la mia infanzia di ragazzo ribelle, i miei genitori non mi hanno fatto mancare nulla".

Mariano Di Vaio si commuove: "Eleonora Brunacci è la mia roccia, Nathan Leone uno spettacolo"

Mariano Di Vaio, che a novembre è diventato papà di Nathan Leone, ha svelato di essere stato molto fortunato con il suo bimbo, perché permette a mamma e papà di dormire: "Leone è uno spettacolo, fa una poppata alle 4 e poi dorme fino alle 8, alle 9. Siamo molto fortunati". Vedendo le immagini del matrimonio con Eleonora Brunacci poi si è commosso:

"È la mia roccia, avere una persona che ti sta accanto e ti sorregge è una fortuna, senza di lei non avrei fatto tutto questo. Si occupa sempre del bambino ma è felice. Altri figli? Sicuramente sì, magari una femminuccia ma non ne abbiamo ancora parlato".

Infine, ha parlato dei guadagni ottenuti lavorando in Rete:

"Rispetto a un lavoro tradizionale, come quando facevo il cameriere, si guadagna tantissimo, sono cifre che mai avrei pensato di guadagnare. Però c'è tanto lavoro dietro".

Come sta Mariano Di Vaio dopo l'infortunio con la racchetta
Come sta Mariano Di Vaio dopo l'infortunio con la racchetta
Mariano Di Vaio papà: è nato Nathan Leone, figlio del blogger e di Eleonora Brunacci
Mariano Di Vaio papà: è nato Nathan Leone, figlio del blogger e di Eleonora Brunacci
Mariano Di Vaio in ospedale dopo un infortunio: "Incidente con una racchetta"
Mariano Di Vaio in ospedale dopo un infortunio: "Incidente con una racchetta"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni