Maria Grazia Cucinotta è stata ospite della puntata del 29 gennaio di Vieni da me, il programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Caterina Balivo. Nel corso della chiacchierata è stato affrontato anche un argomento piuttosto delicato: l'amicizia con Nathaly Caldonazzo.

Maria Grazia Cucinotta parla di Nathaly Caldonazzo

La domanda sui rapporti che intercorrono tra le due attrici sembra quasi scontata, visto che Nathaly Caldonazzo recentemente ha dichiarato parlando della protagonista de Il postino: "Non la reputo una grande amica". La questione non è certo passata inosservata, tanto che Caterina Balivo ha voluto affrontare l'argomento proprio durante l'intervista riservata alla Cucinotta nel suo salotto televisivo. L'attrice ha parlato con molta sincerità di quanto è accaduto e non ha esitato a mostrare il suo dispiacere per le affermazioni che ha dovuto leggere suoi giornali:

Non so perché ha rilasciato quelle dichiarazioni. Ci sono delle cose che capitano nella vita e non sono chiarite. Però io le voglio molto bene, per me è una donna straordinaria. Magari è in un momento particolare della sua vita e queste cose le sono uscite così. Ma io non do peso a questo, perché tra noi c'è stata, e spero ci sarà in futuro, un'amicizia molto bella. Mi hanno fatto male, perché l'amicizia non deve mai diventare un gossip. Le cose vanno chiarite faccia a faccia con la persona interessata.

Il ricordo di Massimo Troisi

La produttrice siciliana ha poi continuato, ricordando che fu proprio Nathaly Caldonazzo a presentarla a Massimo Troisi, di cui allora era la compagna, un incontro che le ha letteralmente cambiato la vita. Lo racconta lei stessa con molto affetto:

Io la stimo molto e per me è una donna e un'artista fantastica è stata quella che mi ha introdotto a Massimo Troisi e che mi ha fatto fare ‘Il postino', e per me resterà sempre la persona che ha reso possibile il mio successo. Quindi non mi va di polemizzare su una persona alla quale voglio bene. Lei per me è un'amica. Anche se ultimamente non ci siamo sentite, per me lei è e resterà sempre Nathalie.