11 Febbraio 2016
12:06

Maria De Filippi replica a Milly Carlucci: “Non ti ho offeso, ho altre priorità”

Milly Carlucci ha depositato una querela contro ignoti per diffamazione, dopo una serie di post su Twitter che la accusavano di essere ricorsa a dei brogli perché “Ballando con le stelle” vincesse contro “Amici”, il premio Social Tv 2015. La procura avrebbe convocato Maria De Filippi per chiarire. In queste ore, il volto di Canale 5 si è difesa su WittyTv.
A cura di Daniela Seclì

Milly Carlucci ha depositato una querela per diffamazione contro ignoti, dopo essere stata accusata da alcuni profili social, di essere ricorsa a dei brogli per vincere il premio Social Tv 2015 contro "Amici", in occasione del Premio Regia Televisiva. La procura avrebbe convocato Maria De Filippi per accertare la sua estraneità ai fatti. Uno dei profili social indicati dalla conduttrice di Rai1, infatti, recava il nome "Maria De Filippy", ma si è sempre proclamato un fake. Si è ritenuto comunque opportuno accertare che sotto agli attacchi alla padrona di casa di "Ballando con le stelle", non ci fosse la "regia occulta" della presentatrice di Canale 5.

La presentatrice di Amici si difende

In queste ore, Maria De Filippi ha detto la sua sulla vicenda. Lo ha fatto tramite una lettera affidata a WittyTv.it. La presentatrice di Amici ha chiarito punto per punto perché è estranea alla vicenda. Le sue parole sono state:

"In risposta alle velate o esplicite polemiche sorte in conseguenza all’esposto effettuato dalla Signora Milly Carlucci riguardo al Premio Social TV 2015, e alle conseguenti letture e controletture della vicenda, mi sento di dichiarare quanto segue, nella speranza che non sia stato tutto fatto artatamente per accendere riflettori su programmi tv che dovrebbero tendere ad intrattenere i telespettatori anziché dibattersi su polemiche più consone ai tribunali che non alla pagina degli spettacoli".

"Non sono la regista occulta di un bel niente"

Nei primi tre punti della sua lettera, Maria De Filippi ha spiegato di non avere profili social e di avere altre priorità nella vita e dunque, di non avere il tempo per dettare offese a personaggi del web contro suoi colleghi:

"1.- Posso dichiarare qui come in Tribunale, di NON essere la regista occulta di un bel niente. E tanto meno di essere indagata per questo tipo di accuse.

2.-  Ho rispetto del mio tempo e ho altre priorità a cui dar spazio nella mia vita, che non dettare alle cosiddette web star, messaggi offensivi contro chicchessia.

3.-  Non ho profili personali, ufficiali, ufficiosi o fake su nessun social (anche se mi è stato più volte offerto). Ciò non di meno, li leggo e mi diverto, a volte di più, altre volte di meno, a seconda di quel che leggo".

"Il fake che porta il mio nome non induce al suicidio"

Ha spiegato, poi, che il tenore dei cinguettii diffusi dal fake che porta il suo nome, non è tale da indurre qualcuno al suicidio:

"4.-  Conosco personalmente alcuni titolari di questi profili social – chi lo fa per hobby, chi lo fa per mestiere – anche perché spesso presenti nelle platee o nei backstage dei programmi tv. E con certezza, senza tema di essere smentita, so di non aver mai nemmeno influenzato nessuno di questi “operatori”.

5.-  Sono convinta dell’importanza di combattere il cyberbullismo, ma penso anche che né Trash Italiano o il fake che porta il mio nome o altri profili similari, possano indurre nessuno al suicidio. Ieri, per esempio, il fake con il mio nome, durante Sanremo pubblicava una foto di me e di mio marito con scritto “Strani amori”, vista la presenza di Laura Pausini sul palco. Né io, né mio marito abbiamo sentito l’impeto al suicidio".

"Tifo per la libertà di pensiero"

Infine, ha concluso: "Io la penso così. So bene che sia lecito pensarla diversamente e tifo per la libertà di pensiero. Aggiungo anche un bel “mai dire mai”. Per cui potrò persino cambiare idea, ma fino ad ora, per esempio, non mi sono mai sognata di querelare chi da ambiti di produzioni rivali ai programmi che conduco, ha fatto intendere, velatamente o meno, via social o blog, che io avessi il potere di taroccare l’Auditel a mio vantaggio. Auguro tanta serenità, Maria".

"Milly Carlucci e le offese su Twitter, la procura convoca Maria De Filippi per chiarire"
Maria De Filippi batte Milly Carlucci, un milione di spettatori in più per Canale 5
Maria De Filippi batte Milly Carlucci, un milione di spettatori in più per Canale 5
Raimondo Todaro: “Milly Carlucci vuole il controllo su tutto, quasi ti dice che mutande mettere”
Raimondo Todaro: “Milly Carlucci vuole il controllo su tutto, quasi ti dice che mutande mettere”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni