In un'intervista su Di Più, Maria De Filippi ha confessato qual è il programma preferito da lei e da Maurizio Costanzo, un vero e proprio rito settimanale. A sorpresa, non si tratta di una trasmissione Mediaset, bensì di un prodotto della concorrenza Rai: lo show in questione è Chi l'ha visto?, che la stessa De Filippi, molto tempo fa, "rischiò" di condurre.

Le parole su Federica Sciarelli

In onda da oltre trent'anni, lo storico programma dedicato ai casi di cronaca e ai misteri delle persone scomparse torna dopo una brevissima pausa estiva già da martedì 18 agosto, ancora una volta con la conduzione di Federica Sciarelli (che pure aveva aveva chiesto di lasciare). Come molti italiani, anche i coniugi De Filippi /Costanzo si sintonizzano su Rai3 al mercoledì: “Il rituale più importante di Maurizio è guardare Chi l’ha visto? in tv ogni mercoledì sera: guai a chi glielo tocca. Piace moltissimo anche a me del resto”. Per la conduttrice il programma è "fatto non bene ma più che bene" e la Queen di Canale 5 ha parole al miele per la Sciarelli:

La sua conduttrice Federica Sciarelli è bravissima. Trovo che sia un programma di grande televisione proprio perché è poco televisivo: cerca la verità, non la spettacolarità.

Quando Maria De Filippi fu a un passo dal condurre Chi l'ha visto

E pensare che la stessa Maria De Filippi, molti anni fa, arrivò vicinissima a traslocare sulla Rai e a condurre proprio Chi l'ha visto. Lo raccontò nel 2015 su Oggi: "Lo avevano proposto a me ed ero pazza di gioia. Nel 1993, stavo andando in Rai, mi bloccò Confalonieri. Rai 3 mi aveva offerto Chi l'ha visto?, Rai 1 una trasmissione itinerante e Minoli Mixer giovani. Per il primo avrei fatto carte false. Se me lo proponessero ora? Non lo so se sarei brava, verrebbe fuori il magistrato che c'è in me, non riuscirei a essere imparziale, distaccata". Se non ci fosse stato quell'intervento di Fedele Confalonieri, braccio destro di Berlusconi, la conduttrice sarebbe potuta diventare un volto della Rai, e forse oggi non esisterebbero Uomini e Donne, Amici e C'è posta per te. La storia della tv, insomma, sarebbe molto diversa.