Simpatico incidente di percorso sul palco di “Canzone Segreta” nel corso della sorpresa a Marcella Bella andata in onda nella puntata del 19 marzo. A salire sul palco per l’omaggio alla cantante sono state la collega Anna Tatangelo, che ha cantato per lei, e Alba Parietti che ha ballato travestita da drag queen. Quando l’esibizione è terminata, Marcella ha raggiunto il palco per ringraziare gli ospiti di Canzone Segreta e la conduttrice Serena Rossi per l’omaggio ricevuto. Poi, rivolgendosi ad Alba Parietti, ha chiesto: “Chi è questa bella signora?”. “Non l’ha riconosciuta!”, ha preso atto Serena senza riuscire a nascondere una risata. “Sono Alba Parietti, mi sono venuti i capelli bianchi a forza di stare dietro a te”, ha spiegato la Parietti.

L’omaggio a Marcella Bella

Per l’omaggio a Marcella Bella la produzione di Canzone Segreta, oltre ad Anna Tatangelo e Alba Parietti, ha chiamato a raccolta sul palco i due figli della cantante, Carolina e Tommaso. L’artista si è stupida di vederli insieme sul palco: “Loro non vogliono mai andare da nessuna parte!”. Si è chiesta quindi come fosse riuscita la produzione dello show a convincerli a farle una sorpresa.

Il conto aperto con Alba Parietti

Marcella Bella è un’artista dal successo decennale. Nel 2019 ha festeggiato i 50 anni di carriera. Ha diviso parte dei suoi successi con il fratello Gianni Bella al quale è rimasta profondamente legata. A lui è legato il suo più grande rimpianto, come raccontò in un’intervista a Vanity Fair: “I ruoli si sono invertiti da quando ci è caduta in testa la tegola enorme dell’ictus che lo colpì nel 2010. Non è più quello di prima, parla a fatica. Ho una spina nel cuore: non poter più cantare con lui”. Nel corso della stessa intervista parlò proprio dell’amica Alba, in giuria a Sanremo nel 2007, il Festival che per lei ha rappresentato la delusione più grande:

Disse una cosa molto brutta, pensando fosse bella: “Sono amica di Marcella, e quindi le do 7”. Eh no, se era per amicizia doveva darmi 10! E comunque screditò la canzone. Chiusi i rapporti. La incontrai, poi, e si mise in ginocchio, pregandomi di fare pace. Accettai: è una persona molto buona.