Mara Venier di nuovo in piedi. A più di un mese di distanza dalla frattura al piede che l'aveva costretta a rimanere ferma, oltre che a condurre quattro puntate di Domenica In seduta, con tanto di gesso e gambaletto, la conduttrice si è mostrata in un video su Instagram verso un pieno recupero, in piedi anche se aiutata da stampelle e dal suo ortopedico Giovanni Di Giacomo.

Oggi dopo 32 giorni il @dottorgiovannidigiacomo mi mette in piedi ……evvivaaaaaaaa👏👏👏👏piano piano ricomincio…..grazie…….al più figo di tutti gli ortopedici

Da pochi giorni si è chiusa l'edizione trionfale di Domenica In, la seconda consecutiva, con la quale Mara Venier si è confermata forse la conduttrice più popolare di Rai1 in questo momento storico. Lungo il discorso di commiato la pubblico a margine dell'ultima puntata del 29 giugno:

Abbiamo visto vari momenti di questa edizione di Domenica In incredibile. Io ne ho fatte 12. Mai potevo immaginare che ci sarebbe stata un'edizione così difficile, così complicata, mai avrei pensato di andare in onda con così tanta paura. Ho voluto superare la paura per gli altri, sono andata in onda sempre con la paura ma sentivo il dovere di andare avanti, ho mollato solo una domenica. Poi c'è stata una telefonata con il direttore Stefano Coletta, lui mi è stato molto vicino. Io come voi sono stata devastata da questa quarantena, dalla paura per me, per mio marito, per i nostri cari. Devastata dalla lontananza dai nostri affetti, dai nostri figli, dai nostri nipoti, da quelle immagini che non potremo mai dimenticare. Ce l'ho fatta, sono arrivata fino alla fine e anche col piede rotto non ho voluto mollare. Perché sentivo il bisogno di arrivare fino alla fine. Ringrazio il direttore di questa rete perché oltre a essere un bravo professionista mette il cuore in tutto, e il cuore è la base della mia vita. Ringrazio la mia meravigliosa squadra, siamo diventati una famiglia.

Nella stessa puntata Mara Venier ha confermato che a settembre sarà di nuovo a Domenica In per un'altra, forse ultima, edizione del programma, prima di lasciarlo ad altri, chissà, forse a Stefano De Martino, cui lei stessa ha dato la sua benedizione.