Mara Venier si prepara a lasciare la televisione. Lo annuncia la conduttrice di Domenica In in un’intervista a Il Messaggero cui comunica il desiderio di dedicarsi maggiormente ai suoi affetti. La prossima edizione del contenitore domenicale che l’ha riportata in Rai, dopo una breve parentesi in Mediaset, potrebbe essere anche l’ultima. “Venier dirigente? No, non mi vedo in ruoli di potere, sono poltrone troppo pesanti. Credo che finirò con Domenica In e poi arrivederci”, dichiara la conduttrice “Ma quanto volete farmi lavorare? Io la mia bella soddisfazione me la sono già presa quest’anno e mi basta. Alla faccia di chi mi aveva mandata via dicendo che ero vecchia”.

A Domenica In potrebbe sbarcare Stefano De Martino

Mara comunica inoltre di avere un desiderio per la prossima edizione di Domenica In: essere affiancata da Stefano De Martino. “Avevo pensato di rifare il gruppone come le mie prime edizioni”, rivela la presentatrice comunicando l’inizio dei lavori in vista della prossima stagione del programma “La prossima settimana cominciamo le riunioni, qui a casa mia. Non ho ancora le idee chiare, anche se una cosa l’ho capita: il format sono io. Mi piacerebbe avere dei compagni di viaggio, non un cast fisso ma amici con cui condividere qualche domenica. E manterrò le interviste. Un nome? Stefano De Martino, una vera rivelazione. Lui lo voglio”.

Tetto compensi in Rai, Mara Venier la meno pagata

Sul tetto compensi imposto in Rai, infine, Mara si dice certa che sia necessario tenere separati progetti e cachet: “Non ho mai fatto una questione di prezzi e infatti credo di essere la meno pagata in azienda. I giovani non devono guardare al denaro, ma alla qualità: se il programma è interessante, la chance va presa al volo. Anche gratis”. Lei stessa, agli inizi della carriera, avrebbe accettato di rinunciare al compenso: “Una volta mi hanno pagata con pomodori, olio d’oliva e mozzarella. Era un programma carino, si chiamava Di che pasta sei: soldi non ce n’erano, provvedeva lo sponsor. Però è stato il programma che mi ha insegnato a fare le interviste”.