17 Ottobre 2015
17:20

Mara Venier: “Dopo la morte di mamma ho pensato che niente avesse più senso”

Intensa intervista della conduttrice alla prima puntata di Verissimo con SIlvia Toffanin. Mara Venier ha scritto un libro sulla sua vita, raccontando le gioie e i dolori, in particolare quello durissimo arrivato dopo la morte di sua madre.
A cura di A. P.

Mara Venier è tornat ospite di Silvia Toffanin per la prima puntata della stagione di Verissimo, a un anno esatto di distanza dalla partecipazione al programma. Al tempo la Venier era già alle prese con la malattia di sua madre, scomparsa a giugno di quest'anno. Oggi si sta riprendendo ed arriva con un libro di ricette che dice essere "un racconto della vita tramite dieci ricette". Poi racconta la genesi del libro stesso:

All'inizio volevo raccontare la malattia di mia madre, l'Alzheimer. Ma arrivato al secondo capitolo non ce l'ho fatta, il libro doveva chiamarsi "Mamma ti ricordi di me" e doveva raccontare il momento in cui mamma non è stata più in grado di riconoscermi. Loro sono stati comprensivi e rispettosi, il libro è morto prima di andare avanti. L'idea delle ricette è nata tramite Instagram. Non sapevo cosa fosse, mi ha iscritto Alessia Marcuzzi durante l'isola.

Nel racconto editoriale la Venier narra anche della sua gravidanza da giovanissima, a 17 anni, quando decise anche di sposarsi, venendo di fatto abbandonata da suo marito la sera stessa del matrimonio: "Son rimasta incinta e non sapevo nemmeno come si rimanesse incinta. Quando è accaduto non l'ho detto ai miei genitori e dissi che dovevo sposarmi, ma non ho mai pensato all'aborto. Il prete che mi sposò spinse perché non lo facessi, ma fui io, nonostante minorenne, ad essere convinta del matrimonio. Ed anche dopo non sono mai stata favorevole all'annullamento. E' vita mia, è giusto io sia consapevole di ciò che ho fatto e avuto".

La conduttrice non poteva non soffermarsi sul grande dolore che ha caratterizzato la vita della conduttrice negli ultimi mesi, lo fa citando una frase del libro della Venier, che lei ribadisce: "Certi dolori non li puoi negoziare, perché alcuni sono indelebili, sono dolori con i quali convivere, che devi superare. C'è un modo nostro di sopravvivere al dolore e io ci sto riuscendo, lasciandomi andare". La Venier oggi, dopo aver pensato al peggio, cerca di andare avanti, lo fa grazie al marito, alla famiglia ed anche alla De Filippi, che ringrazia:

Con il dolore di mia madre convivo, facendomi aiutare, anche se non sempre ci sono persone pronte a farlo. Ci sono stati momenti in cui ho pensato che tutto non avesse più molto senso. A mia madre ero davvero legatissima, ogni giorno lei si metteva lì, sulla poltrona e mi guardava. Ed io ogni giorno la salutavo in diretta. La sera glielo dicevo e lei mi diceva di avermi visto, ma un pomeriggio mi resi conto, quando la malattia era a stadio già avanzato, che lei er completamente assente.

Morta la mamma di Mara Venier, era malata di Alzheimer
Morta la mamma di Mara Venier, era malata di Alzheimer
Mara Venier:
Mara Venier: "Soffro per la morte di mia madre, chi ha scritto che sono deceduta pagherà"
Laura De Marchi a
Laura De Marchi a "Tu si que vales" contro Mara Venier
11.308 di Spettacolo Fanpage
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni