In un post su Instagram Mara Venier ringrazia Monica Setta per averla difesa durante la rassegna stampa di Gianni Ippoliti. La conduttrice di Domenica In è da qualche giorno costretta con il gesso alla gamba, risultato di una caduta dalle scale che le ha provocato la frattura del piede e un colpo alla testa che però non le ha impedito di andare in onda per continuare a tenere compagnia al suo pubblico dagli studi di Rai Uno. Mara Venier, però, non ha preso per niente bene l'ironia che Gianni Ippoliti ha fatto nella sua ormai ordinaria rassegna stampa ironica che va in onda su Unomattina in famiglia, il programma condotto da Monica Setta e Tiberio Timperi.

Mara Venier contro Ippoliti e Timperi

Ippoliti, infatti, sfogliando le riviste patinate era caduto su una foto della conduttrice che usciva dall'ospedale sulla sedia a rotelle e aveva commentato: "Ormai è diventato un must, molte si ingessano nelle loro trasmissioni televisive". Commento che non era piaciuto alla padrona di casa che aveva subito risposto difendendo la collega e dicendo che "Lei sta soffrendo ed è anche molto brava". Mara Venier, quindi, è intervenuta direttamente dai suoi social per ringraziare la collega e attaccare, invece, i due uomini. Nello screenshot in cui riprendeva la difesa di Monica Setta, infatti ha scritto: "Cari Gianni Ippoliti e Tiberio Timperi non si ironizza e si ride sul dolore e la sofferenza di una persona… Siete due poveracci".

Due settimane ancora col tutore

Il post che accompagna l0'immagine, poi, ribadisce il concetto: "Grazie a @moni_setta ….due poveracci che pensano di divertire il pubblico ironizzando e prendendo in giro una persona che sta soffrendo …… gianni Ippoliti &tiberio timperi!". Anche oggi la conduttrice andrà in onda con un tutore, perché dovrà tenerlo senza poggiare il piede a terra almeno per altri 15 giorni, come ha spiegato lei stessa sempre tramite i propri social: "Ancora due settimane senza appoggiare il piede…poi si vedrà" ha scritto, mentre in un'intervista a Tv Sorrisi e Canzoni rifletteva: "Terrò il gesso per 25 giorni. […] E dire che il 31 maggio doveva essere l’ultima puntata. Poi, d’accordo con il direttore di Raiuno Stefano Coletta e l’amministratore delegato Fabrizio Salini, abbiamo deciso di allungarci fino al 28 giugno"