Una puntata dedicata ai protagonisti di Sanremo, quella di Domenica In del 23 febbraio 2020. In studio da Mara Venier, infatti, sono stati ospiti alcuni dei protagonisti dell'ultima edizione del Festival, tra gli altri anche Irene Grandi. Ed è proprio con la cantante toscana che va in scena un siparietto piuttosto simpatico tra le due, dove la conduttrice chiede scusa per la gaffe che l'ha vista protagonista la scorsa settimana.

Le scuse di Mara Venier a Irene Grandi

Nella scorsa puntata di Domenica In, parlando del Festival di Sanremo e in special modo della questione Bugo-Morgan, rivolgendosi al cantante squalificato, Mara Venier ha chiesto prima di presentare la cantante: "Irene Grandi? Ma c'era?"Una gaffe clamorosa, difficile che potesse passare inosservata, e infatti in poco tempo ha fatto il giro del web. In studio nella puntata di oggi è stata ospite proprio Irene Grandi alla quale la padrona di casa non ha esitato un attimo prima di chiedere scusa, per di più inginocchiandosi: "Ti chiedo scusa, ho detto una stupidata! Mi volevo ammazzare". La scena è stata al quanto divertente e infatti il pubblico presente in studio non ha trattenuto le risa per l'ennesima trovata di Mara Venier. L'interprete del brano sanremese "Finalmente io" è stata goliardicamente allo scherzo e anzi ha ribattuto le scuse della padrona di casa dicendole: "Hai lasciato Bugo senza parole". 

L'intervista a Irene Grandi

Il fatto che Mara Venier faccia gaffe l'una dietro l'altra, il più delle volte in maniera inconsapevole, è una peculiarità che la rende uno dei personaggi più amati della tv. Non stupisce quindi che sia stata proprio lei a dichiarare apertamente nel corso dell'intervista a Irene Grandi, di incappare spesso in scivoloni di questo genere e ha dichiarato in modo rassegnato, seppur divertito: "Ho un rincoglionimento precoce", scatenando l'ilarità dei presenti. Nel corso di questa intensa chiacchierata, la cantante ha parlato dei suoi progetti musicali, soprattutto relativi all'ultimo disco che l'ha vista ritornare in piazza dopo quasi tre anni di assenza.