L'ultima puntata di Domenica In è stata segnata dalla presenza in studio di Romina Power, grande amica di Mara Venier che ha accettato ugualmente l'intervista nonostante poche ore prima fosse scomparsa la sorella, Taryn. Triste evento del quale si è parlato nel corso dell'intervista, con tanto di abbraccio tra la conduttrice e la sua ospite, a dispetto delle norme anti-covid messe a punto dalla task force della Rai per evitare il contagio. "Non ci dovremmo abbracciare, ma vieni qui", ha detto Mara Venier abbracciando l'amica in un momento di commozione, che rischia tuttavia di generare polemiche. "Non me ne frega niente che non ci dobbiamo abbracciare, ti abbraccio lo stesso", la risposta di Romina Power.

La protesta del consigliere di amministrazione

Il gesto e le parole della conduttrice di Domenica In hanno destato una certa perplessità presso alcuni commentatori, non solo spettatori generici. Ad esporsi, ad esempio, è stato il sempre presente Riccardo Laganà, consigliere di amministrazione eletto dai dipendenti dell'azienda, che pur rischiando di essere impopolare viste le ragioni dell'abbraccio e il momento caratterizzato da forte emotività, ha contestato apertamente attraverso i social i modi della conduttrice e della sua ospite, ritenendo inaccettabile quel "non me ne frega niente" pronunciato su Rai1, oltre che in aperta violazione delle norme da osservare per evitare il contagio:

Per i colleghi\e che lavorano e rischiano in quella (ed altre) Produzioni nei CPTV e Sedi Regionali ed anche per tutti\e coloro che correttamente, fuori e dentro la RAI, rispettano le leggi necessarie al contenimento della Pandemia Covid19.

Romina Power in lutto per la morte della sorella

Nel corso dell'intervista, che Romina Power ha voluto ugualmente fare nonostante il lutto, ha raccontato gli ultimi giorni di vita della sorella, che purtroppo è riuscita a salutare solo da lontano, con telefonate via Skype: "Nessuno se lo aspettava. Non dovrebbe mai succedere che la più giovane se ne va prima della più grande. E poi tutti dovremmo vivere almeno fino a 80 anni, tutti. Non è giusto che la vita venga tagliata così. Lei era la più spirituale di noi, ci ha insegnato a tutti a meditare. La spiritualità ce l'ha insegnata lei".