Che la partecipazione a "L'Amica Geniale" di Ludovica Nasti non sarebbe stato un caso isolato, era cosa facilmente intuibile, visto il successo ottenuto dalla serie ispirata al racconto di Elena Ferrante e il riscontro di pubblico ottenuto proprio dalla giovanissima attrice puteolana. Le è bastato il ruolo di Lila Cerullo da bambina nei primi due episodi della serie per diventare un volto amatissimo dal pubblico, soprattutto quello campano.

E non a caso, dopo la partecipazione al film "Rosa, Pietra e Stella", in cui compare anche Ivana Lotito ("Gomorra"), Ludovica Nasti è stata scelta per un ruolo nella soap più popolare della televisione italiana, "Un Posto al Sole". Stando a quanto riporta "Tv Sorrisi e Canzoni" la giovane attrice avrà il ruolo di Mia Parisi nella soap in onda dal 1996. Non sono stati resi noti altri dettagli sull'entità della sua partecipazione al progetto e sarà quindi curioso scoprire se la Nasti diventerà parte integrante del cast fisso o se il suo sarà un personaggio temporaneamente presente nelle vicende del prodotto più longevo della storia della televisione italiana.

Un Posto al Sole è una prodotto televisivo ideato da Wayne Doyle con la collaborazione di Adam Bowen e Gino Ventriglia. La soap è ispirata alla serie australiana "Neighbours", incentrata sul racconto delle vite e la quotidianità di una serie di famiglie che vivono nella stessa strada. Concetto esteso al prodotto ambientato a Napoli, le cui vicende ruotano attorno al celebre palazzo Palladini, nome di fantasia per quella che nella realtà è villa Volpicelli. Oltre all'affezione per i volti protagonisti della serie, "Upas", che ha all'attivo più di 3000 episodi, si è resa riconoscibile nel corso degli anni per il merito di aver affrontato diversi temi sociali piuttosto urgenti, restituendo la percezione di un racconto sempre al passo coi tempi e aderente alla realtà contemporanea.