122 CONDIVISIONI
13 Febbraio 2013
19:28

Luciana Littizzetto distrugge l’immagine della classica valletta del Festival

Una delle novità del Festival di Sanremo 2013 è senz’altro il modo in cui Luciana Littizzetto ha interpretato il ruolo della valletta. Pungente, ironica e senza peli sulla lingua ha sostituito l’immagine della valletta di una bellezza statuaria ma che fa solo da scenografia.
A cura di Daniela Seclì
122 CONDIVISIONI

Valletta d’eccezione quest’anno al Festival di Sanremo, la simpatica Luciana Littizzetto ha colto il testimone di Ivana Mrazova, Elisabetta Canalis, Belen Rodriguez e tante altre bellezze statuarie che si sono alternate sul palco dell’Ariston prima di lei. Il risultato? Sicuramente qualcosa di insolito.

Il rinnovamento era lo scopo di questo Festival e a giudicare dalla prima serata, l’esperimento sembra essere riuscito. La comica torinese è parte integrante del clima di novità del Festival. E’ stata messa al bando la classica valletta che sorride, ammicca, a volte sfoggia due parole d’italiano e sfila in maniera impeccabile. Al suo posto la ruspante e peperina Luciana Littizzetto, a volte un po’ goffa negli abiti che si è fatta disegnare da suoi amici stilisti. Sin dall’inizio Lucianina dimostra di non voler in alcun modo scimmiottare chi l’ha preceduta ed esordisce con una battuta che causa subito l’ilarità del pubblico:

“Faccio subito vedere la farfallina e tu fai vedere il tuo lombrico”

Anche nella “preghiera” che rivolge a “San Remo, Santo dei garofani e dei lillà” dimostra di non avere alcuna intenzione di prendere troppo sul serio il suo ruolo e infatti ironizza:

“Fa che non si accorgano che invece di due gnocche ce n’è solo mezza”

Decide dunque di restare se stessa, con la sua ironia, le battute dissacranti e pungenti e quella sana abitudine di dire tutto ciò che le passa per la mente. In fondo nessuno ha mai pensato per un istante che si sarebbe fatta irretire dall’etichetta di glamour e bon ton che caratterizza serate importanti come quelle del Festival. Una Littizzetto compita e beneducata avrebbe deluso coloro che contano sulla sua schiettezza, oltre al fatto che un atteggiamento simile sarebbe risultato forzato.

Luciana ha dimostrato anche di non voler essere una bambolina accondiscendente al cospetto degli ospiti illustri con i quali si relaziona come fossero amici di vecchia data, con domande al limite dell’imbarazzante, come ad esempio la “domanda di fisica” che ha fatto a Felix Baumgartner:

“Cade più velocemente un essere umano o una cacca di piccione?”

Si discosta, così, dall’immagine della valletta che sembra parte della scenografia. Molti l’hanno definita la spalla del conduttore, ma in più di un’occasione è sembrata una vera e propria co-conduttrice.

122 CONDIVISIONI
Luciana Littizzetto: "Non corrispondo ai canoni delle gnocche di Sanremo" (VIDEO)
Luciana Littizzetto: "Non corrispondo ai canoni delle gnocche di Sanremo" (VIDEO)
Luciana Littizzetto al Festival spiega cosa sia la bellezza  (VIDEO)
Luciana Littizzetto al Festival spiega cosa sia la bellezza (VIDEO)
Luciana Littizzetto senza censura a Sanremo 2013
Luciana Littizzetto senza censura a Sanremo 2013
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni