È un fiume in piena Loredana Lecciso che, ospite a Domenica Live, ha raccontato per la prima volta la sua versione dei fatti a proposito della fine dell’amore con Al Bano Carrisi. L’ex showgirl non vuole attribuire colpe, ma nemmeno che gliene siano attribuite di ingiustificate: “Sono un po’ spiazzata da tutto. Non sono qui per attribuire colpe, sarebbe troppo semplice. Per me è un periodo impegnativo, sono molto concentrata sui miei figli che mi stanno regalando emozioni bellissime. È come se fosse scattato in loro un senso di protezione e non era ciò che avrei voluto. Siamo io e Al Bano a dover proteggere loro da tutto questo. Ci sono momenti in cui tutti siamo più fragili, evidentemente questo è un momento di fragilità sia per me che per Al Bano. Dobbiamo affrontarlo con calma e razionalità”. Colpe divise a metà secondo Loredana, che tira in causa soprattutto Romina Power:

Ognuno è libero di decidere per sé. Non è che la ragione appartenga sempre e solo a una persona. Noi ci siamo lasciati e le colpe appartengono a entrambi. Ho letto di colpe gravi, ma non ce ne sono. Se ci dovessero essere delle colpe gravi, non appartengono a me. Invito Al Bano a parlare pubblicamente di quelle che sarebbero queste colpe. I rapporti possono mutare. Ho accettato la riunione artistica di Al Bano e Romina, ne ero anche contenta. Trovavo fosse un’evoluzione molto bella, preferivo vederli cantare che litigare in tribunale. Tutto era molto limpido, ma a un certo punto si è oltrepassato il limite lavorativo e non parlo di Al Bano. L’altra parte ha avuto delle esternazioni che non riguardavano l’aspetto lavorativo. Lì sono stati lesi i miei sentimenti, e mi sono sentita in dovere di tutelarli. Io sono certa che Al Bano non abbia dato peso a questo mio malessere, altrimenti avrebbe preso posizione. Se non l’ha fatto, è perché l’ha preso sotto gamba.

L’ingerenza di Romina Power

Sebbene Al Bano abbia discolpato la sua ex moglie, Loredana attribuisce alla Power una serie di responsabilità: “Romina ripescata? Nemmeno fosse un pesciolino. Mi ha dato fastidio come femmina e come mamma. Al Bano sa molto bene che non ho un bel carattere, il suo è migliore. Sa che eravamo in una fase molto delicata. Le colpe sono sempre a metà. C’era una storia tra noi alla quale non avevamo messo la parola fine”. Poi, rivolta direttamente all’ex compagno, aggiunge: “Al Bano, se mi stai ascoltando, voglio dirti che quell’esibizione a Ballando forse era un po’ prematura, non tanto per me ma per il resto della tua famiglia che era a casa. Avrei compreso un’esibizione canora, ma per darvi al ballo potevate aspettare qualche settimana cosicché io lo spiegassi ai bambini. Non è un’accusa, ma l’esternazione del mio pensiero".

La telefonata in cui Al Bano ha raccontato la sua versione

Loredana racconta poi della telefonata in diretta di Al Bano a Storie Italiane, telefonata che l’ha indispettita e spinta a reagire nell’immediato, pur pentendosene poco dopo: “Al Bano è la persona che meglio mi conosce. Alcune cose le comprendo e le giustifico, ma lui sa che ci sono cose che mi feriscono. Quella telefonata è stata per me un colpo al cuore. È l’errore che feci io 15 anni fa. Adesso sono cresciuta e non lo rifarei. Fu orribile la mia telefonata all’Isola dei famosi. Ricadere negli stessi errori dopo 15 anni…Capisco la sua esasperazione, ma deve capire che non sono una sua nemica. Se lui ha ritrovato una serenità sentimentale, sono felicissima per lui. Se non ero io la persona giusta mi sta bene. Gli auguro il meglio, ma stride con quello che mi diceva fino a 15 giorni fa. Mi sembrava che non ci fosse alcun tipo di interesse, di vedere Romina come una sorella. Avrebbe dovuto arginarla e dirle di rientrare nei margini. Sua sorella doveva fare un passo indietro, invece è stata invadente e sono stata io a dover fare un passo indietro”. Commenta, poi, l’appello di Al Bano affinché si smetta di parlare della sua vita privata:

Come può pretendere che io non parli di questa cosa? Lo ha fatto lui nella trasmissione di Eleonora Daniele, e so che se ne sarà pentito poco dopo. È stata spiazzante quella telefonata. Lui è molto buono, so anche che è molto impegnato. Se lui avesse un’altra storia la rispetterei, credo solo che la presenza della sua ex nella sua vita sia un po’ prematura. Ho due figli adolescenti da tutelare. Al Bano è un padre straordinario e saprà come mantenere gli equilibri. Io faccio un passo indietro, non voglio ostacolare la sua felicità. Chiedo solo che i miei figli vivano sereni.

Il selfie in ospedale e le responsabilità dell’infarto

A proposito dell’intervista rilasciata a DiPiù, quella in cui Al Bano sembrava attribuire ai disaccordi con la Lecciso il suo precario stato di salute, la donna aggiunge: “Mi ha colpito molto il fatto che mi abbia rinfacciato quel selfie. Io rimango affezionata a quello scatto, avevamo scampato una paura bruttissima e ci eravamo ritrovati. Visto che il giorno dopo doveva scattate la copertina del settimanale Gente in ospedale, non mi sembrava di violare alcuna privacy. Detto questo, resta un bellissimo ricordo. Troppe parole sono state spese, alcune anche pesanti. La cosa che mi ha molto ferito fa riferimento al fatto che i nostri litigi abbiano potuto procurargli un infarto. Non credo sia stato così. Poi ho letto che ha smentito, magari si era espresso male. Sarebbe stata un’accusa gravissima, infamante. Al Bano non mi aveva chiesto di stare lì accanto a lui, l’ho fatto per me. Ho fatto la moglie a tutti gli effetti".

L’ultimo affondo è rivolto alla Power

Le ultime sferanti parole di Loredana hanno come destinatario proprio Romina Power e il posto da lei pubblicato sui social in cui chiede rispetto per il suo ex. La Lecciso non ha apprezzato e non lo nasconde: “Adesso mi fanno sorridere anche i post in cui qualcuno chiede di lasciarlo tranquillo. Per me sarebbe molto più semplice parlare, ma ci sono degli equilibri da mantenere. Qualcosa lo avevo lasciato intendere. Giorni fa leggevo un post della sua ex moglie, anche se ancora non capisco in qualità di che cosa scriva. Al Bano è in piena facoltà mentale, non ha bisogno di persone che scrivono per conto suo. Se loro vanno in trasmissione a fare una specie di ballo, è normale che i miei figli mi chiedano: ‘Mamma, perché non ci sei andata tu?’. Tutto si può fare, ma bisogna farlo con rispetto. A volte anch’io ho agito di prepotenza e ne ho pagato lo scotto".

A quell’amore è stata scritta la parola fine

Auspico una grande serenità per tutti. Sono pronta a mettere una riga e ricominciare. Non il rapporto sentimentale, quello è finito. Iniziamo un rapporto da genitori”: con queste parole la Lecciso si avvia verso la fine della sua intervista. Ci tiene, però, a ricordare i litigi che per anni hanno visto Al Bano e la sua ex schierarsi ai lati opposti della barricata. In quel periodo, ricorda, fu lei a stare vicina a Carrisi:

Le cose brutte cerco di rimuoverle dalla mia testa. Tutte quelle accuse che si sono scambiati le ho vissute. Lui soffriva per questa circostanza. Consentimi di sorridere quando Romina scende a difendere a spada tratta Al Bano. Ha detto le peggiori cose in una tv pubblica spagnola, e adesso vuole difenderlo? È molto difficile da comprendere. Mi fa piacere che lei sia rinsavita rispetto a quegli attacchi, Soffrivo quando lo vedevo stare make, era un uomo distrutto. Le trasmissioni se ne occupavano perché ci andava Romina a sparlare del marito. Si sono lanciati di tutto in quel periodo. È stato aggredito in una fase in cui nemmeno se lo aspettava, anche le figlie lo hanno difeso dall’ex moglie. Le ex mogli dovrebbero fare un passo indietro e ridimensionarsi. Fu lei a lasciarlo, lo lasciò alle prese con gli psicofarmaci. È troppo semplice tornare dopo 15 anni. Poi al Bano può fare ciò che vuole, chiedo solo rispetto per i nostri figli. Pensi che tutto ciò non abbia influito sulla salute di Al Bano? Cara Romina, mettiti una nano sulla coscienza pure tu.