26 Settembre 2014
14:52

Lo Zoo di 105 non chiude, ero uno scherzo per riunire la squadra storica

La trasmissione radiofonica di grande successo va in onda per una puntata speciale in cui torna indietro nel tempo, ricomponendo la squadra originale del programma, su concessione della direzione di Radio 105 e di Radio Deejay. Per i fan è un grande evento.
A cura di A. P.

L'attesa era tanta per la puntata che doveva sancire la chiusura del cerchio, la conclusione definitiva dello Zoo di 105 dopo anni di grandi successi, controversie, liti interne, addii e ritorni. Alle 14 tantissimi erano pronti ad ascoltarsi la maratona di 4 ore nella quale Mazzoli e i suoi avrebbero dovuto spiegare come e se sarebbe andata avanti l'esperienza. La puntata si è aperta in modo catartico, con un preambolo di diversi minuti, fumosa e inizialmente incomprensibile, che con toni trionfali ha fatto intuire dopo poco l'entità e la portata storica che l'evento realizzato quest'oggi avrebbe potuto avere per i fan più accaniti:

Nel 2010 qualcosa si è rotto, come un calice di cristallo, portandosi via tutti quelli che facevano parte di una macchina apparentemente perfetta [….] Ma quel 2010 non doveva finire così, quel maledetto 2010 doveva andare diversamente, poteva andare diversamente. Quel maledetto 28 dicembre sarà rimosso dai libri di storia, come il 26 settembre. Due direttori che ci consentono di riescivere la storia: Marco Mazzoli, Paolo Noise, Wender e Fabio Alisei, ancora insieme per 4 ore. Lo zoo riscrive la storia perché solo noi siamo capaci di tornare indietro nel tempo. Benvenuti nel 2011. Mettetevi comodi e riscriviamola insieme.

Un grande e trionfale ritorno quello dei quattro componenti della squadra originale, che nei primi minuti si divertono a raccontare gli aneddoti di questi anni nei quali non sono sempre state rose e fiori. Mazzoli ad esempio racconta: "Io e Wender non ci parlavamo da quattro anni e io Fabio ci siamo visti solo una volta, ad una festa e io, anticipandolo al buffet gli ho detto ‘scusa, fai passare avanti quelli che fanno un milioni di ascolti?'". Poi ecco spiegata la verità di qualcosa nato da una specie di impresa teoricamente impensabile, perché per rimettere insieme i pezzi di una squadra spaccatasi in quel funesto 2010, si è dovuto ottenere il permesso dei vertici di Radio 105, ma anche di Radio Deejay, ovvero dello stesso Linus. Grazie a loro c'è stata la possibilità di fare questo enorme passo indietro nel tempo e riscrivere la storia. Ora non ci resta che goderci le quattro ore di diretta, cercando di capire se la fine dello Zoo sia qualcosa di definitivo, oppure solo un'esagerazione per incrementare l'attesa per l'evento di oggi.

Aggiornamento 17.52 – Si conclude la puntata speciale dello Zoo si 105, con il momento finale nel quale i componenti storici, faceondo finta di essere nel 2010, ovvero quando ci fu la spaccatura e la diaspora di Alisei e Wender verso Radio Deejay, che stravolse al tempo la formazione originale. Alla fine di una puntata all'insegna dell'amarcord, irripetibile perché Alisei e Wender da domani ritorneranno al loro lavoro a Radio Deejay, emerge il fatto che la polemica che aveva gettato nello sconforto i fan, secondo la quale Lo Zoo fosse giunto al capolinea, non fosse che un'esca per attirare quanti più ascoltatori possibili a seguire la storica reunion di oggi. Da lunedì prossimo infatti, la trasmissione condotta da Mazzoli tornerà regolarmente in onda ogni giorno.

Aggiornamento 15.22 – Si apre un momento di discussione serio e consapevole dei quattro componenti. Tutti ammettono i propri errori, chi è andato via ammettendo di aver sbagliato perché, andando via, non aveva pensato di poter fare male agli spettatori e si scusa. Ma contemporaneamente fanno capire a Mazzoni i suoi errori: "Tu hai fatto un po' il padre padrone". Lui lo ammette, dicendo che al tempo ha avuto paura per quanto accaduto, perché stava capendo che la leadership gli stesse sfuggendo di mano: "Voi volevate fare altre cose e io avevo capito che mi stavate sfuggendo di mano. Però voi potevate dirlo in maniera chiara, invece tu mi hai risposto ad un messaggio dicendo che dovessi parlare direttamente col tuo avvocato". Per chiudere questo chiarimento arriva anche la telefonata a Linus, chiarificatrice di quanto accaduto in passato. Mazzoni gli chiede di dare a Fabio e Wender un bel programma, cedendogli definitivamente "il permesso" di prenderseli. Linus risponde: "Per quel che mi riguarda non c'è mai stato alcun problema, ma Fabio e Wender puoi anche tenerteli. Comunque mi fa piacere che ci stiamo parlando in maniera serena".


Lo Zoo di 105 chiude, Mazzoli: "Non ci meritate, mi sento tradito"
Lo Zoo di 105 chiude, Mazzoli: "Non ci meritate, mi sento tradito"
Perché lo Zoo di 105 ha chiuso
Perché lo Zoo di 105 ha chiuso
Gli scherzi più crudeli della storia di "Scherzi a parte"
Gli scherzi più crudeli della storia di "Scherzi a parte"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni