57 CONDIVISIONI

La seconda puntata di “Music” del 13 dicembre 2017

57 CONDIVISIONI

Secondo appuntamento con lo show musicale di Paolo Bonolis, in onda su Canale 5. Tra gli ospiti della serata, Checco Zalone, Mickey Rourke e Francesco Gabbani.

In evidenza
20:20

Checco Zalone e Mickey Rourke ospiti nella seconda puntata di Music

Immagine

Mercoledì 13 dicembre, in prima serata su Vanale 5, va in onda il secondo appuntamento con "Music", lo show condotto da Paolo Bonolis e dedicato all'importanza della musica nella nostra vita. Se la prima puntata aveva schierato un super ospite controverso come Marilyn Manson, la seconda è invece all'insegna delle risate, con la presenza del comico dei film campioni d'incasso Checco Zalone.  La sorprese non finiscono qui: da Hollywood, arriverà nientemeno che il grande attore Mickey Rourke. Inoltre, vedremo sul palco del Teatro 5 di Cinecittà, il violoncellista di fama mondiale David Garrett, l’attore Claudio Santamaria e quattro star della musica italiana del calibro di Patty PravoFrancesco GabbaniGigi D’Alessio ed Edoardo Bennato.

A cura di Valeria Morini
14 Dicembre
00:04

Edoardo Bennato chiude la serata con "Mangiafuoco" e "Diana"

Immagine

L'ultimo ospite della serata è Edoardo Bennato, che entra portando il blues napoletano sul palco di "Music". L'artista ha ripubblicato una nuova versione del suo concept album "Burattino senza fili", uscito per la prima volta 40 anni fa. Tornano i personaggi di Pinocchio come metafora della società contemporanea, cui aggiunge nella ristampa Geppetto, Lucignolo, il Grillo Parlante. A "Music", canta "Mangiafuoco", per poi omaggiare Paul Anka con il classicone "Diana".

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
23:53

Tutti pazzi per il violino di David Garrett

Immagine

Momento swing "Music", con un Luca Laurenti in formissima che canta e balla "One o'clock jump". Al Maestro, però, toccano solo brevi intermezzi in questa stagione del programma: è subito il turno del violino di David Garrett, secondo ospite internazionale della serata dopo Mickey Rourke. Emozionante la sua performance con "Superstition" di Stevie Wonder con uno Stradivari del 1716. Segue la sfida tra violino elettrico e chitarra: una gara di virtuosismi che è una vera chicca per gli appassionati.  Il pubblico a casa apprezza decisamente.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
23:35

Claudio Santamaria da Rino Gaetano a Jeeg Robot, la compagna Francesca Barra si emoziona

Immagine

Claudio Santamaria omaggia il grande Rino Gaetano, che alcuni anni fa interpretò in un tv movie biografico, regalando un'ottima versione della canzone "Sfiorivano le viole". Poi, si cimenta nel pezzo "Almost Blue" di Chet Baker con la tromba, che imparò a suonare sul set di "Ma quando arrivano le ragazze" di Pupi Avati, accenna "Impressioni di settembre" della Pfm e la sigla di "Jeeg Robot". Tra il pubblico, fatica a trattenere l'emozione la sua compagna, Francesca Barra.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
23:19

Gigi D'Alessio rende omaggio a Claudio Baglioni con "Avrai"

Gigi D'Alessio è un altro degli amatissimi ospiti della serata. L'artista napoletano parla dei suoi idoli, da Renato Carosone a Lucio Dalla fino a Claudio Baglioni: "Mi ha insegnato ad amare, a scrivere, a comporre. Ho chiamato il mio primo figlio Claudio in suo omaggio. Baglioni è venuto alla festa del suo diciottesimo compleanno". In suo omaggio, D'Alessio canta "Avrai", per poi passare al clima festoso di "Como suena el corazon" e "Mon amour". E qualcuno sostiene come il cantautore e pianista appaia più grassottello del solito.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
23:01

Il Ragazzo Triste di Patty Pravo fa ancora ballare tutti: "Ho perso la verginità a 14 anni"

Immagine

Da una star contemporanea come Gabbani a un'icona che ha rivoluzionato la musica e la cultura dagli anni 60: è Patty Pravo, che intona la sua celebre "Ragazzo Triste". Forse non tutti sanno che è una cover di "But You're Mine" di Sonny e Cher: "La radio italiana la censurò. La radio vaticana, non si sa perché, la mandò in onda!", svela la Pravo. Nell'intervista, Bonolis parla di argomenti piuttosto intimi: "Hai perso la verginità a 14 anni!"

Avevo due nonni incredibili, che non mi fecero storie. Mia nonna mi portò dal dottore e mi diede una pillola che fece arrivare dall'America.

In rete, non manca qualche critica all'aspetto fisico e ai ritocchini estetici della cantante veneziana, che regala i brividi in finale con una bella versione di "Il mio canto libero" di Lucio Battisti.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
22:50

Francesco Gabbani omaggia Battiato, la battuta di Bonolis alla moglie

Immagine

Dopo una breve gag con protagonisti Bonolis e Luca Laurenti, arriva il turno di Francesco Gabbani, che regala un medley con "Estate" e "Occidentali's Karma". Il conduttore trasporta il pubblico in un'analisi del testo di quest'ultimo successo, che gli ha regalato la vittoria al festival di Sanremo e un enorme successo di pubblico: "Hai fatto ballare i coatti usando citazioni coltissime".

Penso che parlare di Karma occidentale sia un po' come parlare della pizza fatta dai giapponesi. Trattiamo il karma e il buddhismo, concetti che non sono nostri, un po' da turisti, come se fossero solo mode. Mi piace pensare di proporre attraverso le mie canzoni degli spunti per riflettere. Poi, se non vogliono approfondire, pazienza!

Sui "bisogni primari" evocati dall'elemento della "scimmia nuda", Bonolis non si lascia scappare la battuta alla moglie Sonia Bruganelli, seduta tra il pubblico: "I bisogni primari sono importanti. Amore, ci vediamo dopo". La canzone della vita che Gabbani sceglie di cantare è "Centro di gravità permanente" di Franco Battiato.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
22:29

Mickey Rourke attacca Hollywood e sputa sul palco

Immagine

Mickey Rourke ha ammesso di essersi sentito a disagio nei panni del sex symbol sul set di  "9 settimane e 1/2", tuttora il suo film forse più celebre. Il che non gli impedì di provarci esplicitamente con Kim Basinger, che però gli rispose con il classico "due di picche": "Non avevo mai visto una donna così bella, ho guardato il suo corpo, la sua bocca e le ho detto ‘facciamo…?'. Lei: ‘Non penso proprio…'". Poi, un durissimo attacco al cinema americano che per anni lo ha rifiutato e in cui tuttora, a parte la splendida parentesi di "The Wrestler", fatica a inserirsi:

Hollywood è costruita sull'invidia. Gli attori oggi, o gran parte di loro, sono gente mediocre, che puoi controllare e raggirare. Scendono a compromessi pur di arrivare al successo. Non devi essere un buon attore per essere una star, ma solo giocare secondo la politica. Io non mi piego, non scendo a compromessi. Chiaramente ne soffro.

"Ho paura di morire, ma non della morte", chiude così un Rourke capace di aprirsi sui lati più oscuri di sé e decisamente lontano dagli stereotipi dei divi. Un Rourke che, alla faccia del bon ton, si tira su i calzoni troppo larghi senza troppi convenevoli e lancia pure uno sputo sul palco, come fece lo stesso Marilyn Manson nella scorsa puntata. Un'abitudine degli ospiti internazionali?

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
22:14

Mickey Rourke irriconoscibile, dal padre violento alle lacrime per il suo cagnolino

Immagine

"Cosa succede quando un ribelle delle strade diventa un divo, un sex symbol? Lui ha scelto di non allinearsi, di restare sempre quello della strada, di lasciare i riflettori del set per quelli del ring": così Bonolis introduce il grande ospite internazionale della serata, Mickey Rourke. L'attore, con chioma grigia e volto lampadato, è irriconoscibile rispetto a quando fede "9 settimane e 1/2", ma regala una grande intervista.

Ho iniziato con Francis Coppola, ero terrorizzato all'inizio perché diceva dei paroloni che non riuscivo a capire. Ma è stato un onore lavorare con lui.

L'amore per la boxe e l'infanzia difficile

Parlando della sua esperienza sul ring, parla del nervosismo durante gli incontri e si commuove fino alle lacrime parlando della morte di uno dei suoi adorati cagnolini. Poi, il racconto dell'infanzia, tra il padre violento e i bulli:

Mio padre picchiava me e mio fratello e ci legava con la catena dei cani, è dura vivere nella vergogna. Una volta, a 11 anni, mi sono ribellato a un bullo. L'ho riempito di botte e mi è piaciuto, dal quel giorno andavo per tutto il quartiere a combattere con i duri. Ho combattuto così tanto che alla fine mi hanno portato dal grande allenatore Angelo Dundee e ho visto Muhammad Ali e tutti i più grandi.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
22:00

Checco Zalone rende omaggio a Pino Daniele con "Alleria" e "Je so' pazzo"

Immagine

Dopo l'intermezzo comico, a sorpresa Zalone passa a un momento molto più toccante: sceglie di rendere omaggio a Pino Daniele esibendosi sulle note di "Alleria" al pianoforte e regalando poi un duetto con Bonolis  con "Je so' pazzo". Il pubblico in studio applaude entusiasta, mentre grandi apprezzamenti arrivano anche dalla rete. C'è anche chi, pur lodandolo, sostiene come le sue battute finto-machiste sull'omosessualità possano portare a fraintendimenti.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
21:51

Standing ovation per Checco Zalone, l'ironia sulla Lega: "Ce l'ha duro? L'Africa ce l'ha uguale moscio"

Immagine

Dopo l'esibizione con "La prima repubblica", accompagnato dal sexy corpo di balloChecco Zalone viene accolto da una standing ovation e chiede un applauso per il coreografo Luca Tommassini. Si siede poi sullo sgabello occupato da Marilyn Manson nella prima puntata: "Che schifo, è dove ha sputato?". Segue un dialogo esilarante con Bonolis:

Erano finiti i soldi e sono venuto da voi. Ho due splendide figlie femmine, purtroppo, Gaia e Greta. Dicono le cose che dicono i bambini: mamma papà, American Express, Visa. Ecco perché sono qui.

La colpa della disfatta dell'Italia ai mondiali? Ha ragione Salvini, questi stranieri creano problemi agli italiani… sotto la doccia. Ha ragione la Lega, la Lega ce l'ha duro, ma l'Africa moscio ce l'ha uguale. Io farei uno ius soli moderato, sotto i 18 centimetri. Gli altri, aiutiamoli a casa loro.

Zalone si cimenta poi in una parodia di Francesco Guccini e delle sigle di Holly & Benji e Kiss Me Licia.

A cura di Valeria Morini
13 Dicembre
21:44

Lorella Boccia e Giulia Pelagatti di Amici nel corpo di ballo di Music, Paola Perego nel pubblico

Immagine

La puntata si apre con l'ospitata di Checco Zalone,che entra cantando "La prima Repubblica" (brano del film "Quo vado"). Nella performance che apre la serata, nel corpo di ballo si vedono Lorella Boccia e Giulia Pelagatti, ex allieve di Amici di Maria De Filippi. Nel pubblico, si nota la presenza di Paola Perego.

Immagine
A cura di Valeria Morini
57 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni