"L'Italia chiamò", ovvero l'importanza della cultura al tempo del Coronavirus. Prende il titolo da un verso dell'Inno di Mameli l'evento in streaming che venerdì 13 marzo andrà in onda sul canale YouTube del Mibact, il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Si parte alle 6 del mattino e si finisce a mezzanotte, con 18 ore di diretta per raccontare come reagisce l'Italia all'emergenza sanitaria. Sarà il più grande live streaming di sempre su YouTube, con la partecipazione di personaggi del mondo della cultura, della scienza e dello spettacolo. "L'Italia chiamò: volti e voci dell’Italia che resiste al Coronavirus” sarà fruibile sul canale www.youtube.com/user/MiBACT.

È in momenti come questi che si misura il valore di una comunità. La capacità di stare assieme agli altri, pur restando dentro casa, di sostenersi, di riscoprire – grazie ad Internet – la gentilezza come cifra del nostro vivere sociale.

I temi di L'Italia chiamò

Al centro, le storie delle scuole aperte con il digitale, delle aziende che continuano a funzionare con lo smart working, di eventi culturali, festival e spettacoli sospesi che offrono nuove forme di intrattenimento con Internet. Grande spazio all'arte, con la visita di Pompei con il direttore Massimo Osanna, il Museo Egizio con il direttore Christian Greco, il dietro le quinte della mostra di Raffaello alle Scuderie del Quirinale con il direttore Mario De Simoni e la passeggiata nella Sala di Raffaello e Michelangelo degli Uffizi con il direttore Eike Schmidt.

I personaggi coinvolti nell'evento L'Italia chiamò

Lunghissimo l'elenco dei nomi che hanno aderito all'iniziativa e parteciperanno via Skype da casa. Sono Manuel Agnelli, Alfa, Claudio Amendola, Alberto Angela, Maria Antonietta, Renzo Arbore, Avincola, Luca Barbarossa, Giorgio Barberio Corsetti, Manuel Bertoluzzo, Lorenzo Biagiarelli, Andrea Bocelli, Massimo Bottura, Alex Britti, Massimiliano Bruno, Brunori Sas, Antonio Cabrini, Calcutta, Cristiana Capotondi, Ilaria Capua, Federica Carta, Casa Surace, Daniela Collu, Eugenia Costantini, Cristina D’Avena, Lisa Dalla Via, Federica De Denaro, Eugenio in Via di Gioia, Oscar Farinetti, Matteo Faustini, Pierfrancesco Favino, Edoardo Ferrario, Anna Ferzetti, Fiorello, Giovanni Floris, Anna Foglietta, Tommaso Fulminacci, Francesco Gabbani, Paolo Genovese, Claudia Gerini, Roberto Giacobbo, Giosada, Michela Giraud, Irene Grandi, Caterina Guzzanti, Sabrina Impacciatore, I Rovere, La Municipal, Gianmichele Laino, Le Vibrazioni, Lo Stato Sociale, Carlo Lucarelli, Emma Marrone, Claudio Michelizza, Mirkoeilcane, Modena City Ramblers, Laura Morante, Motta con Carolina Crescentini, Negramaro, Orchestra di Piazza Vittorio, Andrea Petroni, Eva Pevarello, Andrea Pezzi, Pinguini Tattici Nucleari, Piotta, Giorgio Poi, Massimo Popolizio, Saverio Raimondo, Rancore, Marina Rei, Rockin1000, Matteo Rovere, Young Signorino, Daniele Silvestri, Ema Stokholma, The André, The Jackal, The Pills, Joan Thiele, Jaqueline, Carlo Verdone, Alessandro Vespignani, Paolo Virzì, Yuman, Fabio Zaffagnini.

La diretta sarà guidata da diversi speaker: Ernesto Assante, Barbara Carfagna, Massimo Cerofolini, Helga Cossu, Laura Delli Colli, Pierluigi Diaco, Enrico Galletti, Barbara Gasperini , Massimo Giannini, Linus, Riccardo Luna, Stefano Mannucci, Anna Pettinelli, Barbara Sala, Nicola Savino, Marino Sinibaldi, Simone Spetia, Luca Sofri, Andrea Vianello, Filippo Solibello, Marco Ardemagni, Claudia De Lillo aka Elasti.

La raccolta fondi per le terapie intensive

Chi volesse partecipare alla maratona può farlo inviando audio, video e immagini a partecipa@litaliachiamo2020.com, o utilizzando sui social gli hashtag #litaliachiamo #iorestoacasa. Attiva inoltre una raccolta di fondi per sostenere lo sforzo del sistema sanitario nazionale, con donazioni sul conto corrente della protezione civile destinate ai reparti di terapia intensiva (tutte le informazioni al sito litaliachiamo2020.it).