Un medico in famiglia 11‘ non si farà? Negli ultimi giorni, si è molto parlato della possibile chiusura della fiction di Rai1. Alcuni attori che hanno preso parte alle passate stagioni della serie hanno affermato di aver appreso "da fonti sicure", che la famiglia Martini non sarebbe tornata in tv.

In un'intervista rilasciata a DavideMaggio.it, Lino Banfi ha provato a fare chiarezza, dando la sua versione sulla vicenda. Innanzitutto ha spiegato perché anche sua figlia Rosanna, ha condiviso la petizione che annuncia la chiusura della serie:

"Rosanna ha sentito questa cosa da voci di corridoio. Io avevo parlato con la produttrice, Verdiana Bixio, e so che questa undicesima serie si fa. Addirittura mi avevano detto che per girare le prime scene saremmo andati in Alto Adige, ma altro non so. Non ho ancora parlato né con i dirigenti Rai, né ho risentito la produttrice per aggiornarci".

‘Un medico in famiglia 11' chiude perché il direttore di Rai Fiction non vorrebbe più fare la serie

A Lino Banfi era stato comunicato che le riprese sarebbero iniziate il prossimo gennaio, come già aveva precisato in una precedente intervista. Sua figlia Rosanna, però, gli ha fatto sapere che Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, non vorrebbe più fare la serie.

"Le riprese sono in programma per gennaio e febbraio prossimo, perciò ognuno si è preso del tempo. Rosanna però mi ha confermato: ‘Papà, ho sentito da voci di dirigenti televisivi che la signora Andreatta non vuole più fare la serie'. Le ho risposto che mi sembrava strano. Ora devo capire, perché i primi a saperlo dovremmo essere noi: io, la Vukotic, Scarpati. Ma non sappiamo assolutamente nulla. […] Io al momento so che devo fare la serie, che dovrò incontrare gli sceneggiatori. Rosanna, invece, che è sempre in contatto anche con i fanclub del Medico, si è confrontata con loro su questa cosa. Ecco perché questa voce gira".

Lino Banfi svela alcuni dettagli della trama di ‘Un medico in famiglia 11'

Lino Banfi, inoltre, ha precisato che l'ipotesi della chiusura non può essere scaturita dalla mancanza di espedienti narrativi. L'attore ha fornito alcuni dettagli sulla trama a cui si era pensato:

"Si era detto: facciamo una serie dove ci sono meno personaggi, ma i più salienti, dove tutto comincia a ricompattarsi, i litigi si mettono a posto e i quasi divorzi si aggiustano. Questo era quello che avevo sentito io. Ora, però, se non si fa più, non so…"

Infine, quando gli è stato chiesto se la serie continuerà, ha spiegato di non avere la risposta: "Magari lo sapessi! Solo la Rai può deciderlo e non la produttrice, che ho visto cinque o sei giorni fa e mi ha detto: ‘Certo che la facciamo, cominciamo a gennaio o febbraio'. Basta che lo dicano per tempo, perché io ho altri impegni e devo capire cosa farò. Anche perché per adesso sto pensando al mondo agro-alimentare, che mi interessa di più". Non resta che attendere per conoscere la decisione presa da Rai Fiction.