Lino Banfi vuole che Nonno Libero ritorni in tv con un'altra stagione di "Un Medico in Famiglia". È un appello ufficiale quello dell'attore a RTL 102.5, nel corso di "Non Stop News", che arriva a rivolgersi addirittura al direttore generale della Rai, Mario Orfeo.

L'appello di Lino Banfi

Lino Banfi si rivolge direttamente al direttore generale Mario Orfeo, dandogli del ‘brevo reghezzo', uno dei suoi tormentoni più noti. Prima del suo insediamento, infatti, "Un Medico in Famiglia 11" sembrava cosa fatta, ma poi c'è stato uno stop.

Lo dico anche ad Orfeo che è un ‘brevo raghezzo', facciamo tornare Nonno Libero in tv. Quando incontro la gente per strada mi chiede perché non faccio più Nonno Libero e crede che sia una mia volontà, che ho altro da fare e che non voglio farlo più. Invece sia io che Milena Vukotic e Giulio Scarpati, vorremmo fare ancora per un'altra volta "Un Medico in Famiglia". È vero che una lunga serialità senza sceneggiature valide rischia di non avere più nulla da dire, ma serve un'ultima stagione per salutare il pubblico.

La storia di Un Medico in Famiglia

Dieci stagioni basate sul format spagnolo "Médico de familia", in onda su Telecinco, "Un Medico in Famiglia" è partito nel dicembre 1998 arrivando fino alla fine del 2016, attraversando quasi 20 anni di storia di costume italiano. È anche per questo che la chiusura di "Un Medico in Famiglia 11", che pur era previsto prima dell'arrivo del nuovo direttore generale, ha fatto storcere il naso a molti fan della serie. Fonti vicine alla produzione, ci dicono che in questo momento tutto è sospeso a tempo indeterminato, ma che non c'è una vera e propria volontà di cancellare definitivamente la serie. La cancellazione è ancora qualcosa di infondato. Chissà se, dopo questo appello di Lino Banfi, la dirigenza si muoverà verso una direzione conciliante.