I meno giovani hanno apprezzato le sue intemperanze e i suoi virtuosismi sul rettangolo di gioco. Dopo aver preso a calci e pugni i tifosi avversari, ora Eric Cantona lo fa con i cattivi in una nuova serie Netflix francese: "Lavoro a mano armata". Il titolo originale di questa serie è "Inhuman Resources – Dérapages", un eccitante thriller francese, composto da sei episodi, in cui l'ex calciatore è Alain Delambre, un disoccupato 57enne con un passato violento, il profilo tipo di chi è "l'ultimo a essere assunto, il primo a essere licenziato". Così, Alain è incredulo quando gli viene data l'incredibile occasione di ripartire come direttore delle risorse umane in una nuova azienda. Ma quella che sembra una innovativa simulazione formativa aziendale, alla quale partecipa come responsabile, si trasformerà in qualcosa di molto pericoloso.

La trama di "Lavoro a mano armata"

La trama di "Lavoro a mano armata" ruota attorno alla storia di Alain Delambre (Eric Cantona), un disoccupato di 57 anni che si ritrova per le mani quello che all'apparenza è il lavoro perfetto. Ma quando l'azienda gli chiede di partecipare a un finto sequestro, una simulazione aziendale per valutare al meglio i propri candidati, Alain scopre di essere solo una pedina all'interno di un grande gioco di potere, molto più grande di lui. "Lavoro a mano armata" rappresenta una critica al mondo delle aziende e della competitività a tutti i costi.

Il cast di "Lavoro a mano armata"

Oltre a Eric Cantona fanno parte del cast di "Lavoro a mano armata": Suzanne Clément, Alex Lutz, Gustave Kervern, Alice de Lencquesaing, Louise Coldefy, Nicolas Martinez e Adam Niane. La serie è diretta da Ziad Doueiri, scritta da Pierre Lemaitre e Perrine Margaine. La prima stagione di "Lavoro a mano armata" si compone di sei episodi tutti disponibili su Netflix a partire dal 15 maggio.