Quattro spose per Costantino della Gherardesca: non è un musical, ma il nuovo programma di Rai2 che esordirà l'8 gennaio, in onda per 4 prime serate. Il conduttore di Pechino Express apre l'anno nuovo con un format inedito, che lo vedrà affiancato da quattro co-protagoniste femminili d'eccezione: Eleonora Giorgi, Paola Ferrari, Elisabetta Canalis e Valeria Marini. Insieme a ognuna di loro, in un mix tra reality show e reportage di viaggio che è ormai marchio di fabbrica del presentatore, della Gherardesca partirà per quattro "viaggi di nozze" ideali in Georgia, Ghana, Giamaica e Uganda per raccontare usi e costumi lontani dai nostri.

Con Valeria Marini in Uganda

Le puntate sono state già tutte registrate e il format originale è scritto dallo stesso Costantino con Cristiano Rinaldi, Flavio De Giovanni, Magda Geronimo, Veronica Rossi, Federico Albanese. Nella puntata con Valeria Marini, la "coppia" sarà in Uganda e il loro viaggio di nozze inizierà sulle acque del Lago Vittoria. Costantino dovrà mettere alla prova le sue doti di pescatore, ma si parlerà anche di animali in via d'estinzione e diritti civili.

Con Elisabetta Canalis in Giamaica

Nel ghetto di Kingston in Giamaica vedremo invece, al fianco di Costantino, Elisabetta Canalis. Per la ex velina si tratta del ritorno in televisione dopo molti anni di assenza: lontana dall'Italia, vive oggi negli Usa con il marito Brian Perri e la figlia Skyler Eva. Della Gherardesca l'ha definita "la più coraggiosa" delle sue partner.

Con Eleonora Giorgi in Georgia

Per la puntata in Georgia Costantino ha scelto come compagna Eleonora Giorgi, l'attrice indimenticata icona degli anni 80. I due si metteranno a produrre e a vendere formaggio, vivendo anche la vita notturna della capitale Tbilisi. Anche per la Giorgi, "Le spose di Costantino" può trasformarsi in un trampolino di lancio per una nuova carriera televisiva.

Con Paola Ferrari in Ghana

Infine, Costantino partirà per il Ghana insieme alla giornalista ed ex conduttrice della Domenica Sportiva Paola Ferrari. "Con l’escamotage del divertimento facciamo un programma di servizio pubblico", ha spiegato il conduttore alla conferenza stampa di presentazione, "perché raccontiamo un mondo che non si vede in Tv, che si occupa troppo di beghe locali, mentre se si vuole capire l’Italia si deve capire e conoscere il resto del mondo". Al contempo, il pubblico si divertirà a vedere quattro stelle della tv, abituate a confort e lussi, sballottate in mondi diversissimi da quello cui sono abituate. "Ormai la figura del playboy eterosessuale è in estinzione come il rinoceronte", ha aggiunto Costantino, gay dichiarato, "è un ruolo che sono fiero di interpretare in un programma che vuole raccontare il confronto culturale con Paesi diversi dal nostro".