139 CONDIVISIONI
22 Marzo 2017
22:29

Le sorelle di Antonella Lettieri: “È stata vittima della brutalità di una bestia. La gemella soffre e piange”

‘Chi l’ha visto?’ ha concesso ampio spazio al caso si Antonella Lettieri, la donna di Cirò Marina ritrovata in casa con il cranio sfondato. Il suo vicino di casa, Salvatore Fuscaldo è indagato, ma si proclama innocente. Le sorelle di Antonella hanno raccontato agli inquirenti, episodi che evidenziano una certa vicinanza affettiva tra Antonella e l’uomo accusato di averla uccisa. Ai microfoni del programma di Rai3, inoltre, Rita e Maria Lettieri hanno parlato dell’immenso dolore scaturito dalla morte della sorella.
A cura di Daniela Seclì
139 CONDIVISIONI

La puntata di ‘Chi l'ha visto?‘ trasmessa mercoledì 22 marzo, ha concesso ampio spazio al caso di Antonella Lettieri. La quarantaduenne è stata ritrovata in casa con il cranio sfondato, lo scorso 8 marzo. Il vicino della donna, Salvatore Fuscaldo, è indagato con l'accusa di aver commesso il brutale omicidio. Federica Sciarelli ha dato la parola alle sorelle di Antonella, Rita e Maria Lettieri e alla cugina Giusy De Simone. Quest'ultima ha dichiarato:

"Lo vedevo al negozio sempre. Aiutava a portare dentro l'acqua o le angurie. Stava lì zitto, non ho mai sentito la sua voce, era come una mummia, sempre zitto".

Maria Lettieri ha aggiunto: "Voglio sapere perché ha fatto questa brutalità a mia sorella, questa bestia, per noi è una bestia. La gemella è distrutta, sta soffrendo molto, perché a lei mancherà ancora di più. Non la vede più dietro al bancone, camminare nel negozio, lei piange e grida in ogni momento. Le manca la sua metà". Rita, invece, ha dichiarato: "Più passano i giorni e più ci manca il respiro".

Le sorelle svelano episodi di vicinanza tra Antonella Lettieri e Salvatore Fuscaldo

Ai carabinieri, le sorelle di Antonella Lettieri hanno raccontato diversi dettagli che avevano notato nel tempo: una carezza di Salvatore Fuscaldo sulla mano di Antonella, mentre si trovavano tutti insieme in riva al mare o uno strano episodio evidenziato dalle telecamere del negozio di alimentari. La sorella di Antonella e il marito, notando che a fine giornata i conti non tornavano, avevano controllato i filmati scoprendo che Antonella, anziché dare il resto a Salvatore dopo il suo acquisto, gli aveva restituito i 50 euro che l'uomo aveva dato per pagare.

La Lettieri si era giustificata parlando di "uno sbaglio" e Salvatore aveva restituito i soldi. Anche Raffaele, fratello di Antonella, deceduto due anni fa, l'aveva rimproverata per quell'amicizia apparentemente troppo stretta. Rita Lettieri ha commentato:

"Quando abbiamo saputo che la gente mormorava, abbiamo detto ad Antonella di stare attenta. Lei ci ha detto che era pulita e che non aveva nulla da nascondere".

Giusy De Simone ha sottolineato la forte amicizia tra la cugina e Caterina, moglie di Salvatore Fuscaldo: "Tra Antonella e Caterina, c'era una grande amicizia. Antonella si confidava più con lei che con me. Era una questione solo di compagnia con me. Loro si scambiavano tutto, anche il cibo. Antonella era di cuore, dava tutto a tutti, anche a me". Maria Lettieri le ha fatto eco:

"Caterina stava sempre in mezzo, a me dava anche fastidio, dicevo ‘Ma questa non sta mai a casa sua? Se vogliamo dire qualcosa è sempre presente'".

L'avvocato di Salvatore Fuscaldo: "Il giorno del delitto, lui era a casa"

Infine è intervenuto Francesco Amodeo, legale di Salvatore Fuscaldo, che ha raccontato cosa avrebbe fatto il suo assistito la sera della morte di Antonella:

"Lui dice che è rientrato a casa alle 7:30, ha cenato – lui ha problemi di salute, deve cenare prima – poi è sceso nella stanza degli hobby. Poi è tornato su e si è messo davanti alla tv. I figli e la moglie hanno confermato questo".

139 CONDIVISIONI
Antonella Lettieri trovata in casa con il cranio sfondato, il dolore della sorella:
Antonella Lettieri trovata in casa con il cranio sfondato, il dolore della sorella: "Uccisa da un orco"
Gloria Estefan piange la morte della madre:
Gloria Estefan piange la morte della madre: "Sei stata un esempio per tutti"
Keanu Reeves corre dalla sorella ricoverata a Roma, Kim lotta da anni con la leucemia
Keanu Reeves corre dalla sorella ricoverata a Roma, Kim lotta da anni con la leucemia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni