La serata del sabato sera televisivo vive ancora una volta di repliche, come d'abitudine d'estate e ancora di più in questo periodo di Covid-19, che a causa delle regole stringenti sul distanziamento ha reso complesso la messa in onda di trasmissioni originali. E così, in questo weekend di fine luglio ad avere la meglio per quanto riguarda gli ascolti tv è stata la replica di "Una storia da cantare", il programma condotto da Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero in cui i due presentatori hanno ripercorso assieme a tantissimi ospiti le canzoni di alcuni dei più grandi cantautori italiani, a partire da Fabrizio De Andrè, protagonista della prima serata.

La Sai l'Ultima? sotto il milione e mezzo

Il programma andato in onda su Rai Uno ha conquistato 1.833.000 spettatori pari al 13% di share facendo meglio del concorrente diretto. Su canale 5 infatti è andato in onda La Sai l’Ultima? ha raccolto davanti al video 1.450.000 spettatori pari al 9.7% di share. Rai Uno, insomma, vince la serata anche se la media degli spettatori è inferiore a quella di una settimana fa quando "Grazie a tutti Show" aveva superato in due  milioni di spettatori con uno share dello 0.8%, con La sai l'ultima? che era poco sopra il milione e mezzo con uno share di un punto superiore.

Il resto della programmazione tv

Per quanto riguarda il resto della programmazione su Rai2 c'è "Assediati in Casa" che ha tenuto davanti allo schermo 858.000 spettatori pari al 5.4% di share, su Italia 1 I Goonies, film cult degli anni 80/90 ha raccolto 775.000 spettatori per il 5.1% di share mentre su Rai3 andava in onda uno dei capolavori di Sergio Leone, "Per un Pugno di Dollari" che ha totalizzato 1.070.000 di spettatori pari ad uno share del 6.6%. Su Rete4 "Una Vita" ha chiuso con 963.000 spettatori con il 6.3% di share, "Risvegli" su La7 ha raccolto 624.000 spettatori con uno share del 4%. Infine, su Tv8 il film "Quattro Matrimoni e un Funerale" ha chiuso con 449.000 spettatori con il 2.9% di share , mentre su Nove "Tutta la Verità" ha intrattenuto 285.000 spettatori con l’1.8% di share.