4 Ottobre 2013
23:19

Le Iene e “il pastorello contro la mafia”: Emanuele Feltri replica indignato

Noi di Fanpage.it vi avevamo raccontato la storia del perito agrario Emanuele Feltri che lotta per una Sicilia libera dal potere mafioso. Anche “Le Iene” ne hanno parlato, suscitando però una forte reazione da parte del “pastorello”.
A cura di Fabio Giuffrida

La storia di Emanuele Feltri, che noi di Fanpage.it vi avevamo raccontato ad agosto, è stata al centro di una puntata de Le Iene, il programma di Italia 1 in onda nella prima serata di Italia 1. Poteva essere una buona occasione per far conoscere la storia di Feltri, un ragazzo che ha subito furti, danneggiamenti, incendi e minacce solo perché non si è mai piegato al potere mafioso. E invece per un istante abbiamo pensato che si trattasse di un'altra storia: noi lo avevamo descritto come un "giovane perito agrario che ha un'azienda bio di cinque ettari nella valle del Simeto" mentre su Italia 1 è stato presentato come "il pastorello contro la mafia". Un titolo forse inadeguato. Noi abbiamo sempre parlato de Le Iene come un programma che racconta un'Italia agonizzante grazie a reportage impeccabili ma in questo caso siamo stati delusi dal modo in cui è stato affrontato l'argomento, molto delicato. Non si può descrivere così una storia di mafia, di un ragazzo che vuole combattere l'omertà, la paura, il pizzo e una mentalità "mafiosa" che ha distrutto il nostro Paese. Non si può descrivere così un ragazzo che rischia di rimetterci la pelle, che non riesce più a dormire tranquillamente, che ha deciso di intraprendere una battaglia di legalità.

Dal servizio de "Le Iene"
Dal servizio de "Le Iene"

Un servizio incentrato sulle pecorelle uccise e su un sondaggio fatto tra la gente del paese per scoprire chi le avesse uccise. E' rimasto deluso anche il protagonista di questa vicenda, Emanuele Feltri, che è sbottato su Facebook scrivendo:

Non sono un pastorello ma un agricoltore! Nessuno mi ha chiesto duecento euro di pizzo ma il fenomeno della "guardiania" lo hanno raccontato tagliando e incollando pezzi della mia intervista! Abbiamo passato due giorni insieme facendo riprese delle bellezze presenti nella valle del Simeto e parlando di valorizzazione e promozione e hanno voluto invece far vedere solo i problemi. Non hanno parlato di agricoltura e del suo possibile rilancio come richiesto. Non hanno posto all'attenzione sui cittadini, le associazioni e tutti coloro che da anni lavorano seriamente per difendere e promuovere il territorio. Non hanno fatto tantissime altre cose che avevamo concordato e in più mi hanno esposto ulteriormente ad un pericolo nonostante gli abbia chiesto data la delicata situazione di rapportarsi con i carabinieri che seguono le indagini, ma non credo a questo punto che l'abbiano fatto!

E poi rincara la dose:

Questa è tv spazzatura ed è facile fare audience sulla pelle degli altri! Ricordo alle Iene che io ancora vivo e lavoro in quella isolata contrada che grazie a loro sarà ancora più pericolosa e ancora più isolata!

Anche Rita Dalla Chiesa aveva sostenuto pubblicamente Emanuele Feltri rilanciando su Twitter proprio un nostro articolo:

 Le Iene qualche ora fa hanno pubblicato l'email di Emanuele Feltri (che aveva inviato alla redazione) sulla loro pagina ufficiale Facebook:

//

Striscia: "Non abbiamo bloccato il passaggio de Le Iene su Canale 5"
Striscia: "Non abbiamo bloccato il passaggio de Le Iene su Canale 5"
Sospese le repliche di X Factor su Cielo, i fan voltano le spalle indignati
Sospese le repliche di X Factor su Cielo, i fan voltano le spalle indignati
Lorenzo Flaherty non paga gli addetti ai lavori del suo film?
Lorenzo Flaherty non paga gli addetti ai lavori del suo film?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni