Ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, Laura Chiatti ha ammesso di avere vissuto con enorme difficoltà l’ultimo anno e mezzo, gravato da una serie di problemi di salute che l’hanno spaventata al punto da renderla fragile: “Nell’ultimo anno e mezzo mi sono accadute cose non belle. Marco ha avuto un problema di salute serio che si è risolto bene. Dopo un mese è toccato a mia madre e la cosa mi ha scombussolato. Ho fermato tutto fino a quando non mi hanno garantito che si sarebbe ripresa. Mia madre e mio marito sono due forze della natura, sono sempre positivi. Io, invece, vedo sempre il bicchiere mezzo vuoto. Sono diventata un’ipocondriaca. Adesso se ho mal di stomaco temo che sia qualcosa di più grave”.

Un’attrice formato famiglia

Laura Chiatti resta principalmente un ‘attrice formato famiglia. Diversamente rispetto al passato, ha ammesso che il fatto di continuare a lavorare anche adesso che ha due figli le consente di staccare la spina, di tanto in tanto: “Adesso Enea ha 4 anni e Pablo 2 e mezzo. C’è il momento della ribellione, poi io non ho polso quindi non mi ascoltano. A me piace moltissimo fare la mamma a tempo pieno però ogni tanto è bello anche lavorare. Quando si hanno due figli così piccoli, lavorare ti permette di riposarti”.

Nessun terzo figlio, c’è il no di Bocci

Legatissima ai suoi affetti, Laura ha ammesso di avere pensato alla possibilità di allargare la famiglia con un terzo figlio. A fermarla la necessità di seguire al meglio Enea e Pablo e, soprattutto, il no del marito Marco Bocci: “I miei figli mi vogliono a casa, quando mi vedono in tv dicono che vogliono la loro mamma vera. Non vogliono altri fratellini. Si amano e si bastano. Per quanto mi riguarda, sarei arrivata almeno a tre ma per seguirli così bene devi avere molto tempo da dedicargli. Il tempo scorre, non sono più così giovane. Vedremo più avanti ma Marco è perentorio, non ne vuole altri. Dopo due giorni che trascorre con loro è alienato”.