Chi ama l'universo narrativo creato dallo scrittore americano Dan Brown troverà pane per i suoi denti con la nuova serie tv Langdon, quarto adattamento (stavolta per il piccolo schermo) di un suo romanzo dopo i film Il codice Da VinciAngeli perduti e Inferno. La base di partenza è Il simbolo perduto, quinto giallo dell'autore che vede ancora una volta protagonista lo storico dell'arte ed esperto di simbologia Robert Langdon. A vestirne i panni non sarà però Tom Hanks, bensì Ashley Zukerman, attore noto per il ruolo di Nate Sofrelli nella serie Succession.

Cosa sappiamo della serie tv Langdon

L'episodio pilota è stato commissionato tempo fa ma solo dopo un anno arriva la conferma che la serie verrà prodotta e distribuita su Peacock, il servizio di streaming di NBCUniversal. Non sappiamo ancora quando arriverà in Italia. Il romanzo Il simbolo perduto è ambientato dopo Il codice Da Vinci, ma sembra che la serie sarà un prequel che racconterà le prime avventure di un giovane Robert Langdon. Immancabile lo zampino di Ron Howard, regista dei tre precedenti film e qui produttore. La sceneggiatura è a cura di Dan Dworkin e Jay Beattie (Criminal Minds). Nel cast anche Valorie Curry, Keenan Jolliff, Eddie Izzard.

La trama de Il simbolo perduto

Il simbolo perduto, uscito nel 2009, è il terzo libro di Dan Brown con protagonista Robert Langdon, dopo Angeli e demoni (2000) e Il codice da Vinci (2003) e prima di Inferno (2013) e Origin (2017). Vede Langdon coinvolto nel rapimento dell'amico e mentore Peter Solomon. Lo studioso ne ritrova la mano mozzata e cerca di salvarlo con l'aiuto della sorella di lui, Katherine Solomon, esperta di noetica. I due hanno soltanto dodici ore per esaminare i luoghi più celebri di Washington e risolvere un oscuro enigma, alla scoperta di un labirinto di tunnel e templi dove si praticano antichi riti d'iniziazione. Il nemico è il misterioso Mal'akh, che vuole impadronirsi dei segreti della Massoneria, legati ai padri fondatori degli Stati Uniti e al Simbolo Perduto di re Salomone.