102 CONDIVISIONI
26 Giugno 2016
18:14

La storia di Diana Esposito: “Ero obesa, mi sentivo inadeguata e ora sono a Miss Italia”

La storia di Diana, bellezza curvy scelta per Miss Italia 2016, è quella di tutte le ragazze che soffrono per l’obesità e per quel canone di bellezza imposto dalla moda e dalla società: “Vi prego, amatevi per quello che siete!”.
102 CONDIVISIONI

Diana Esposito, per gli amici e le amiche Sdinny, rappresenta una delle ultime favole in ordine di tempo che il concorso di Miss Italia è riuscita a mettere in atto da quando ha aperto la competizione anche ad una percentuale di selezioni tutta dedicata alle modelle "curvy". Diana è nata a Napoli, ha 22 anni ed una professionista nel campo del settore alberghiero, ma è soprattutto bellissima. Ha un viso dolce, dei lineamenti gentili messi in mostra in fisico morbido e che non ha paura di lasciarsi apprezzare. Diana è dimagrita 35 kg nel corso degli anni, una dieta di cui – rivela su Facebook – "porta ancora i segni".

La storia di Diana è quella di tutte le ragazze che soffrono per l'obesità e per quel canone di bellezza imposto dalla moda e dalla società: le pance piatte, le donne attente alla linea, l'ossessione che sfocia nell'anoressia. Nulla di tutto questo emerge in Diana, se non il problema opposto. Anni di sofferenze a combattere i pregiudizi della gente, di quelli che la offendevano, ore in cui "restavo chiusa in camera a piangere" – scrive proprio così – poi qualcosa è cambiato: passa il turno a "Miss Italia 2016", la prossima edizione condotta da Francesco Facchinetti. La vita le mostra una nuova opportunità.

Scusate sarò ripetitiva..
Ma ho vissuto una vita intera a combattere contro l'obesità…ho passato anni duri..anni in cui andavo a mare vestita e truccata per i mille complessi,ho passato anni in cui restavo chiusa in camera a piangere per le offese della gente,ho combattuto tanto, ho lavorato tanto, e fatto di tutto per perdere 35kg, ora porto ancora i segni (dentro e fuori)per il mio vissuto sono grassottella e piena di difetti ma finalmente posso definirmi "Curvy"!
Ho preso tutto il coraggio che pensavo di non avere e mi sono presentata in costume sfilando davanti alla giuria di miss Italia Curvy , e non ci credo ancora sono passata , sono passata tra tante donne bellissime, sono passata anche io!Diana quella che ha passato una vita intera a soffrire per il proprio corpo!

Il messaggio di Diana: "Vi prego, amatevi!"

Nel lungo sfogo di Diana c'è anche spazio per un messaggio a tutte le donne in carne come lei. Lo dice forte e chiaro: "Amatevi!". 

Ragazze Vi prego AMATEVI! Non perdete tempo, io l'ho fatto , ma con la gioia di ieri ho recuperato tutti gli anni persi a non sentirmi abbastanza!grazie a chi mi ha appoggiato sempre!grazie alla giuria!(fantastici)grazie anche a chi non ha creduto in me a chi mi diceva "ah se dimagrissi un po'…saresti bellissima"Ragazzi oggi per la prima volta mi sento bellissima così!con cellulite,smagliature, e corpo super curvy!!!!

Miss Italia 2016 in onda il 10 settembre su La7

Miss Italia 2016 sarà la 77esima edizione del concorso di bellezza che, anche quest'anno, si terrà a Pala Arrex di Jesolo. Sarà Francesco Facchinetti a condurre la fase finale, che si terrà il 10 settembre in onda su La7, al posto di Simona Ventura. "Presto tornerò a fare un lavoro che amo alla follia" – così ha anticipato la notizia l'ex conduttore di "X-Factor". Una mini-rivoluzione nel concorso di bellezza più importante d'Italia che parte proprio affidando la conduzione a quello che una volta fu l'allievo di "SuperSimo". Il conto alla rovescia è già partito, ci aspettano molte emozioni.

102 CONDIVISIONI
Diana Esposito, miss curvy: "La dieta va fatta con calma, serve il supporto psicologico"
Diana Esposito, miss curvy: "La dieta va fatta con calma, serve il supporto psicologico"
Le Miss curvy di Miss Italia 2016
Le Miss curvy di Miss Italia 2016
73.458 di Spettacolo Fanpage
Paola Torrente, la curvy seconda a Miss Italia: "Non ho la corona ma sono nella Storia"
Paola Torrente, la curvy seconda a Miss Italia: "Non ho la corona ma sono nella Storia"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni