Sono giorni in cui il servizio pubblico riscopre le sue origini nelle elementari funzioni. Le parole chiave: informazione, puntualità, precisione, pertinenza e, in ultimo ma non per questo meno importante, istruzione. Per fare fronte all'emergenza Coronavirus e all'impossibilità di frequentare corsi e lezioni, la Rai insieme con il ministero dell'Istruzione ha redatto e firmato una carta d'intenti per portare la scuola nelle case di tutti gli italiani attraverso i canali Rai Cultura e Rai Scuola.

L'offerta della Rai

I due canali in questione stanno adattando il loro palinsesto, potenziando l'offerta con nuovi approfondimenti e con vere e proprie lezioni, in ultimo si pesca nel proprio archivio storico, lezioni di Alberto Manzi comprese. Non solo tv, ma anche streaming grazie agli approfondimenti e alle iniziative messe a disposizione su RaiPlay e sui canali social e sul sito di RaiCultura. Una su tutte: "Scuola@Casa News": un tutorial di dieci puntate trasmesso ogni mattina che raccoglie informazioni, segnalazioni e consigli per tutti, dagli insegnanti agli studenti. A questo format si aggiunge anche: "Scuol@Casa", con i consigli di Gino Roncaglia, docente universitario esperto di uso della Rete e delle nuove tecnologie.

Su RaiPlay, tutti i contenuti speciali sono inseriti all'interno della sezione "Learning", riconoscibili dal titolo che riprende l'hashtag #LaScuolaNonSiFerma. Contenuti sempre aggiornati, organizzati per temi e discipline che copriranno tutte le fasce d'età, dai bambini della scuola dell'infanzia fino ai ragazzi della scuola secondaria di secondo grado. C'è anche un simpatico gioco dedicato ai più piccoli, si chiama "Gioca e Crea", una selezione per i più piccoli per fare attività creative e sviluppare attività manuali.