15 Maggio 2021
12:15

La reazione di Rula Jebreal alla puntata di Propaganda Live dopo il suo forfait

Il commento di Ruta Jebreal alla puntata di Propaganda Live arriva già in serata. La giornalista palestinese ha condiviso su Instagram il post di un collega newyorkese che ha sottolineato non solo la mancanza di parità di genere tra gli ospiti in studio, ma anche le parole di Michele Serra che aveva iniziato il suo intervento dicendo: “Non so niente di Palestina”.
A cura di Giulia Turco

Rula Jebreal continua il dibattito a distanza con Diego Bianchi, in arte Zoro, al suo Propaganda Live. La giornalista palestinese aveva comunicato il suo forfait spiegando che la sua scelta era dovuta al fatto di essere l'unica ospite donna chiamata in studio, in un parterre con Michele Serra, Caparezza, Elio, Valerio Aprea, Colapesce e Di Martino e il maestro Enrico Melozzi. Commentando la puntata di venerdì 14 maggio, Rula ha reagito con una Instagram Story riportando al centro del dibattito la parità di genere nei programmi tv.

Il commento di Rula Jebreal sulla puntata

La reazione della giornalista palestinese, che ha seguito da casa e non in studio la puntata di Propaganda Live nella quale era stata invitata come ospite, arriva già in serata. Rula Jebreal ha condiviso via Instagram il post di un collega newyorkese che ha scritto: "Un programma tv italiano invita Ruta Jebreal per parlare di Palestina. Lei rifiuta per mancanza di parità di genere nello show. Il conduttore spiega che gli ospiti vengono invitati in base alle loro competenze, non in base al genere. Un uomo bianco parla di Palestina. Inizia dicendo ‘non so nulla di Palestina’. La fine". Rula commenta con una emoticon in segno di approvazione. Ecco cos'ha detto Michele Serra all'inizio del suo intervento:

Confesso una sostanziale viltà nei confronti di questione sulla quale spesso ho iniziato a scrivere, poi ho detto mah meglio lasciar perdere perché non ci capisco niente. È un groviglio terrificante di torti che hanno sommerso le due ragioni, quella degli israeliano che vogliono tenere il loro paese in vita e quello dei palestinesi che non vogliono essere relegati in un ghetto politico e civile.

Il tweet di Rula Jebreal sulla parità di genere

Ma Rula non si ferma e su Twitter continua a portare avanti la sua battaglia contro la sottorappresentanza delle donne in diversi settori della società italiana. La giornalista ha pubblicato due foto, da una parte gli ospiti del parterre di Propaganda, dall'altra le immagini di alcune ospitate in programmi tv Usa, dove la sua presenza è controbilanciata da quella di un uomo:

NOI guardiamo alla competenza non al genere.” Il problema di sottorappresentanza delle donne – in politica, e nei Media — segnala che la competenza non basta….Salvo pensare che gli uomini siamo statisticamente più competenti.

La replica di Diego Bianchi a Propaganda Live

In apertura al programma Zoro aveva replicato alla bordata della giornalista così: “Avevamo deciso di raccontare quelli che sta succedendo tra Israele e Palestina con un’ospite, la giornalista Rula Jebreal. Non la conosco, ci siamo parlati ieri sera ed eravamo molto contenti di avere la sua competenza in trasmissione. Il venerdì mattina utilizziamo i social per comunicare quali sono gli ospiti della puntata. Noi inseriamo un po’ tutti quanti”. Poi, prima di dare inizio alla puntata, ha aggiunto:

Qual è l’errore? Inserire l’ospite, in questo caso Rula Jebreal, insieme ad un elenco e a parti del cast che si compone con dinamiche casuali. Morale della favola, Rula Jebreal ha visto questo post stamattina e si è trovata unica donna tra 7 uomini. Per coerenza ha scelto di non venire, Rula Jebreal non conosce la nostra trasmissione altrimenti saprebbe che questo programma, tra tante difficoltà e tanti errori, ha vinto il Diversity Award. Chiamiamo una persona in trasmissione perché è competente, non per il sesso. Chiudo dicendo che l’episodio è spiacevole perché avevamo chiamato Rula Jebreal non in quanto donna. Ci sembrava la persona migliore, per storia e competenze, per intervenire. Mi dispiace, qui saremo tutti uomini e non ci sarà nessuno a parlare di Palestina con quell’approccio che avremmo voluto condividere.

Il botta e risposta tra Rula Jebreal e Fiorella Mannoia

Su Twitter continua a tenere banco l'assenza di Rula Jebreal a Propaganda Live. Nelle ultime ore è intervenuta con una frecciata Fiorella Mannoia, che ha twittato a proposito della giornalista: "Io penso che non sia andata perché l'argomento era scottante. Mo Propaganda è sessista! Ma per favore dai!". Immediata la replica di Rula:

Cara Fiorella, Vado quasi tutti i giorni a parlare di questo TEMA nelle TV USA…Dove la parità, la diversità e l’inclusione non sono un esclusiva per poche…ma principi saldi che vengono celebrati e implementati sempre. Ecco il cambiamento che meritiamo!

Rula Jebreal non sarà a Propaganda Live: "7 ospiti solo una donna? Non c'è parità di genere"
Rula Jebreal non sarà a Propaganda Live: "7 ospiti solo una donna? Non c'è parità di genere"
Propaganda Live senza Rula Jebreal, Diego Bianchi: “Ospiti scelti per competenza, non per il sesso”
Propaganda Live senza Rula Jebreal, Diego Bianchi: “Ospiti scelti per competenza, non per il sesso”
Chiude Propaganda Live, viva Propaganda Live
Chiude Propaganda Live, viva Propaganda Live
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni