L’8 dicembre del 1980 John Lennon veniva assassinato a New York, mentre rientrava a casa con sua moglie Yoko Ono di fronte all'ingresso del Dakota Building, il lussuoso palazzo in cui risiedeva, da un suo stesso fan di nome Mark David Chapman, che lo aspettò per poi fare fuoco non appena ebbe modo di raggiungerlo. "Hey, Mr Lennon" esclamò, per poi esplodere cinque colpi di pistola, di cui il quinto andò a segno. Sono passati 40 anni da quel giorno che ha segnato la vita del mondo intero e la Rai ha deciso di ricordare il grande cantautore, anima dei Beatles, con diversi appuntamenti tv.

“Blob” andrà in onda l'8 dicembre alle ore 20.00 su Rai3 renderà omaggio al suo talento e all’impegno civile di Lennon con una puntata speciale realizzata da Cristiana Turchetti dal titolo “John”. La sua anima pacifista e attivista, il profilo umano e artistico, il genio musicale e la produzione discografica saranno al centro di questo speciale dedicato al suo contributo al mondo della musica.

Rai Cultura trasmetterà il film Nowhere Boy sempre l'8 dicembre alle 23.30 su Rai5. Un biopic sulla nascita del mito, sulle origini e la sua adolescenza, firmato dal regista Sam Taylor-Wood e interpretato da Aaron Taylor-Johnson, che ne traccerà le pieghe più insidiose e difficili, facendone emergere la personalità illuminata ma non priva di ombre.

Il Tg2 del mattino gli rende omaggio con uno spazio totalmente dedicato alla sua memoria e sarà Radio3 a dedicare l'intera programmazione musicale della giornata al celebre cantautore, che ha scritto capolavori come Imagine, è stato un grande attivista politico e si è fatto portatore di temi universali, legati spesso al concetto di Pace e di comunione tra i popoli. Una giornata tutta da ascoltare, con interventi che affonderanno lo sguardo nelle sue produzioni e nei brani più belli, che lo hanno reso popolare in tutto il mondo.