Lavori in corso per "Gomorra – La Serie". Oggi su Deadline, il popolare magazine specializzato statunitense, c'è un interessante articolo a firma di Andreas Wiseman che svela retroscena chiave sulla stagione che verrà e sulla quinta, che sembra scontata anche se non è stata ancora ufficialmente annunciata. D'altronde, il franchise marcato Sky Italia-Cattleya è venduto in 190 paesi in tutto il mondo ed è paragonabile a serie televisive di primissimo livello e dal grande seguito, come appunto Game of Thrones o Breaking Bad. Wiseman è stato accanto ai produttori, nei giorni delle riprese fianco a fianco con Marco D'Amore, adesso alla regia della serie, e con Salvatore Esposito per discutere di quello che sarà Gomorra.

Nessuno è al sicuro

"A Gomorra nessuno è al sicuro". Il principio che guida da anni anche una serie come "The Walking Dead", regna sovrano anche in "Gomorra – La Serie". Il produttore Riccardo Tozzi (Cattleya) conferma l'assioma: "Una decisione condivisa da tutti fin dall'inizio per renderlo ancora più credibile. Come in una tragedia greca". Il riferimento è alla sorprendente morte di Ciro, il personaggio interpretato da Marco D'Amore, nel finale dell'ultima stagione. Proprio lui riferisce a Wiseman di essere attratto dai personaggi femminili di questo show che ormai è un cult:

Sono affascinato dalle donne di Gomorra. Questa serie ha scoperto nuovi talenti, ha offerto la possibilità per le attrici di affermarsi interpretando ruoli diversi che spesso non vengono offerti alle donne in Italia.

Cosa succede in Gomorra 4

La quarta stagione di "Gomorra – La Serie" vedrà Genny e Patrizia (la fantastica Cristiana Dall'Anna) stabilire nuovi equilibri di potere mentre Enzo (Arturo Muselli) e Valerio (Loris De Luna) consolideranno il loro dominio nelle aree del centro storico di Napoli. Nuove minacce e nuovi pericoli per Salvatore, disposto a tutto pur di proteggere gli interessi suoi e della sua famiglia. I personaggi principali sono costretti ad andare in luoghi non più abituali per la loro sopravvivenza, uno di questi è Londra. La capitale britannica sarà il luogo in cui Salvatore Esposito troverà asilo, il luogo dove getterà le basi per un nuovo tipo di potere, quello finanziario, di cui ha parlato anche Roberto Saviano al parlamento britannico: "Il problema del riciclaggio di denaro sporco nel Regno Unito esiste e nello show lo vedremo in azione". 

La quarta stagione in primavera, la quinta ci sarà

La quarta stagione andrà in onda la prossima primavera, ma già si può parlare di una quinta anche se non è stata ancora ufficializzata. "C'è la volontà di proseguire per una quinta", rivela Tozzi a Deadline, "durante l'estate decideremo dove andare con la storia. Ne stiamo discutendo già ora". Lo spettacolo può andare avanti fino a quando "avremo una trama forte e una connessione con il pubblico", aggiunge Andrea Scrosati, "non vogliamo spremere un contenuto artificialmente". C'è ancora tanto materiale, questo è certo.